Notizie

Anno 2021

- Dario Isoardi Campione Regionale Under 12

Si è svolta questo fine settimana a Savigliano (CN) l’edizione 2021 dei Campionati Giovanili Piemontesi, È stata una manifestazione in tono decisamente minore rispetto ai numeri a cui ci eravamo abituati: solo 39 giocatori nei dodici tornei previsti, chiara conseguenza del periodo pandemico, che ha anche costretto la Federazione Scacchistica Italiana a trasformare il classico formato a cadenza rapid di una giornata in un torneo week-end a tempo lungo, quindi su cinque turni. Le gare sono state disputate con i presìdi Covid-19 del protocollo federale ed i giocatori hanno disputato gli incontri opportunamente distanziati, con la mascherina e con un divisorio parafiato al di sopra della scacchiera.

Al termine degli incontri possiamo festeggiare il titolo Regionale Under 12 (Giovanissimi) ottenuto da Dario Isoardi, che ha terminato con 3,5 su 5, preceduto dall’imperiese Edoardo Sanguinetti, che ha trionfato a punteggio pieno, senza però potersi fregiare del titolo regionale in quanto tesserato per una società al di fuori del Piemonte. Con il titolo regionale Dario ha anche ottenuto il lasciapassare per i Campionati Nazionali, recentemente confermati dalla Federazione per fine agosto a Salsomaggiore Terme (PR).

Qualificazione ottenuta anche per il nostro secondo e (sic!) ultimo giovane presente a Savigliano: nel torneo Under 16 (accorpato all’Under 14) Giacomo Ghiardo ha chiuso con 3 punti al secondo posto della classifica relativa alla sua categoria (quarto assoluto). Bello e giocato con precisione il finale dell’ultimo incontro, quello che gli ha regalato la qualificazione, dove con il Nero è riuscito ad avere la meglio in una posizione con Donna e pedoni.

- 7º Semilampo “Scacco Piazzo”

Sembra ieri, ma è passato praticamente un anno da quando, al Piazzo si provava a ripartire con un torneo, cercando di applicare le regole anti-Covid19 e grazie al supporto dell’Associazione “Noi del Piazzo” . Dopo un anno tra i più difficili (e non sta certo a noi a dirlo) eccoci di nuovo in Piazza Cisterna, stavolta sotto i portici, per una nuova edizione del semilampo “Scacco Piazzo” , ospiti ancora una volta degli amici di “Noi del Piazzo”, che stavolta hanno aggiunto anche alcuni punti dimostrativi di giochi da tavolo e di ruolo. A loro ed agli esercenti di Biella Piazzo che hanno collaborato per mettere in palio i premi per i vincitori va il nostro grazie. Un ringraziamento anche all’Assessore del Comune di Biella Massimiliano Gaggino, sempre attento alle nostre iniziative, che ha presenziato alla premiazione finale.

Il torneo della nuova ripartenza ha avuto alla fine un vecchio vincitore, ovvero il Maestro Giovanni Siclari, che non ha avuto rivali tra gli altri ventuno partecipanti, concludendo a punteggio pieno il torneo. Alle sue spalle, con un punto di ritardo, si è piazzato Matteo Sunder, autore di un ottimo torneo che conferma la sua crescita costante fatta vedere anche al torneo di Genova di aprile. A 4 punti si sono classificati quattro giocatori e tra di loro l’ha spuntata Paolo Bocchi che, malgrado per sua stessa ammissione fosse un anno che non toccava una scacchiera, ha dimostrato di non aver perso la confidenza con le sessantaquattro case. Bocchi superava grazie al terzo criterio di spareggio (45 punti circa di ARO) Alessandro Gasparetto; dietro a loro Luigi Isoardi e Franco Zecchini.

Abbiamo avuto il piacere di tenere a battesimo in un torneo, seppur divulgativo e quindi non ufficiale, diversi nuovi giovani, soci e non del circolo. Tra di loro il migliore è stato il sedicenne Stefano Bloise, decimo assoluto con 3 punti, che ha così potuto provare la differenza tra il gioco on-line e quello con i pezzi fisici; hanno giocato per la prima volta Fahd Mounir e Sam Zorzanello, provenienti dal corso organizzato presso l’Istituto Tecnico Industriale di Biella dal nostro socio Giacomo Ghiardo nel corso dell’Anno Scolastico appena concluso, mentre dai nostri corsi on-line tenuti da Alberto Siclari hanno fatto il loro debutto la piccola Carolina Conz (10 anni) e Nada Jamal Eddine. Infine, tra i nostri nuovi soci segnaliamo la partecipazione (con buone potenzialità) anche di Roberto Piccioni.

- Il Torneo del Piazzo ci aiuta a ripartire

Come per lo scorso anno, proviamo a ricominciare dal Piazzo. E grazie come sempre alla collaborazione della locale Associazione “Noi del Piazzo” organizzeremo nel pomeriggio di domenica 27 giugno una nuova edizione del classico torneo divulgativo “Scacco Piazzo”.

Si giocherà con il rispetto dei protocolli “Covid-19”, quindi sarà obbligatoria la mascherina e la disinfezione delle mani prima di ogni turno. Il numero di partecipanti, dovendo rispettare le distanze di gioco, sarà contingentato in un numero massimo di trenta; è quindi necessaria la preiscrizione sul nostro sito.

Ripartiamo dal Piazzo. In sicurezza. A presto!

- XXIII Week End di Primavera a Genova

Un nutrito gruppo di nostri soci ha partecipato questo fine settimana ad uno dei pochi tornei autorizzati in questo periodo in quanto di interesse nazionale: l'Open Primavera di Genova.

Ottimo torneo del Maestro Lorenzo Bardone, che ha concluso al quinto posto con quattro punti. Lorenzo ha superato in scioltezza i primi tre avversari, tra cui il nostro Gasparetto. Al quarto turno, è uscito con una patta da un incontro complicato che avrebbe potuto vedere la vittoria di ognuno dei contendenti, con il Maestro FIDE Vincenzo Manfredi, mentre all'ultimo turno non è riuscito ad aver la meglio su Neven Hercegovac, riuscendo ad ottenere solo il mezzo punto.

Ottimo torneo anche per Alessandro Gasparetto, che è arrivato sedicesimo partendo dal numero 34 di tabellone, guadagnando 76 punti ELO e conquistando con il prossimo aggiornamento la Prima Categoria Nazionale. Il suo torneo è iniziato con due vittorie con avversari con ELO superiore a 2000; dopo la sconfitta con Bardone è riuscito ad ottenere la patta contro il nostro Migliorini, per poi essere fermato nuovamente all'ultimo turno, finendo così a 2.5, senza con ciò comunque rovinare un torneo molto sopra le aspettative.

Torneo sottotono per il CM Matteo Migliorini e per il M Giovanni Siclari, che non sono riusciti a capitalizzare contro avversari che sulla carta non avrebbero dovuto rappresentare grosse difficoltà, chiudendo rispettivamente a 3 e 2,5 punti.

Era partito benissimo invece il torneo di Matteo Sunder che conquistava un punto importante al primo turno contro un avversario quotato, ma purtroppo in seguito doveva concedere tre partite contro avversari anch'essi molto più forti e vincendo una sola altra partita con un giocatore meno quotato; Matteo ha comunque concluso il torneo con un saldo positivo di 26 punti.