Notizie

Anno 2022

- Torneo di Fine Anno: consegnato materiale scacchistico all'I.C. Biella 3

Per il nostro circolo il Torneo di Fine Anno è sempre stato un torneo “speciale”, in quanto legato a doppio filo ad uno scopo benefico. Infatti, parte del ricavato della manifestazione viene tradizionalmente devoluto, al termine della manifestazione, ad una associazione del territorio impegnata nel sociale o, come avvenuto negli ultimi anni, ad un istituto scolastico che abbia nell’insegnamento degli scacchi uno dei propri obiettivi.

Per l’edizione 2022 (la trentunesima) il Consiglio Direttivo del nostro circolo ha scelto, quale beneficiario, l’Istituto Comprensivo Biella 3, dove quest’anno è stato attivato un corso di scacchi che ha portato diversi ragazzi a partecipare alla fase regionale del Trofeo Scacchi Scuola con ottimi risultati (clicca qui per la notizia).

Sabato 3 dicembre è avvenuta la consegna di materiale scacchistico (due giochi completi, due orologi elettronici ed alcuni gadget) da parte del nostro Presidente Elisabetta Celitoso alla Dirigente dell’I.C. Biella 3, prof.ssa Stefania Nuccio, accompagnata dal prof. Andrea Platinetti, istruttore F.S.I. e coordinatore del corso di scacchi. Nel corso della consegna il nostro Presidente ha sottolineato l’importanza del gioco degli scacchi nelle scuole, soprattutto come crescita educativa e comportamentale dei ragazzi; insieme alla prof.ssa Nuccio si è quindi provato a gettare le basi per future collaborazioni, come ad esempio un torneo da organizzare insieme all’Istituto Comprensivo presso i locali scolastici.

- 31º Torneo di Fine Anno “Scacco A Scuola”

Si è conclusa lo scorso 2 dicembre (anche se di fatto si era già entrati nelle prime ore del 3 dicembre) l’edizione numero 31 del nostro Torneo di Fine Anno, tornato in calendario dopo due anni di assenza, ancorché in formato ridotto (sette turni in luogo dei classici nove).

Quattordici giocatori al via, con un paio di volti nuovi (cosa che fa sempre piacere), il torneo è stato vinto da un nostro socio in forte crescita: il giovane tollegnese Giacomo Ghiardo, da due mesi neo-Terza Categoria Nazionale. Giacomo ha conquistato la vittoria con un turno di anticipo, chiudendo con 6,5 punti su 7. Decisiva la vittoria al quinto turno con il Nero contro l’esperto Enrico Rocchi, giunto alle spalle di Ghiardo con 5 punti (quattro vittorie e due patte).

Alle loro spalle si sono classificati ben cinque giocatori con 4 punti, regolati da Marco Squara per migliore spareggio tecnico. Squara è stato protagonista, con Stefano Lavino (quinto) di un interminabile incontro all’ultimo turno, dove entrambi i giocatori hanno mancato la possibilità di fare bottino pieno e alla fine l’incontro si è concluso salomonicamente patto per posizione morta. Quarta posizione finale per Laurentiu Moisa e sesta per Domenico Cognata, entrambi primi nella loro fascia Elo di competenza.

- Campionato Italiano a Squadre: Valle Mosso 2 promossa in Serie B!

Questo articolo inizia riavvolgendo il nastro ad un anno fa. Era il 19 settembre 2021 e le nostre due squadre che disputavano la Serie B ritornavano da Robecchetto con Induno con una salvezza ed una retrocessione. Il fatto clamoroso fu che non retrocesse quella che sulla carta doveva essere la seconda squadra, bensì la prima, che alla vigilia era considerata come una delle favorite per la promozione alla serie superiore.

Dimostrando grande sportività nei confronti dei compagni di circolo, i nostri ragazzi di punta, capitanati da Matteo Migliorini, hanno deciso di assumersi le proprie responsabilità e le conseguenze del risultato dello scorso anno e disputare quindi il raggruppamento di Serie C, lasciando la serie superiore a chi lo scorso anno se la era conquistata sul campo. A loro va il nostro plauso per questa decisione.

Ed eccoci al raggruppamento di Torino, dove lo scorso fine settimana si è disputato presso la Scacchistica Torinese il girone 3 della Serie C e dove la squadra, composta da Giovanni Siclari, Matteo Migliorini, Lorenzo Bardone e Paolo Drago ha conquistato la promozione in Serie B chiudendo con un risultato che non lascia dubbi: punteggio pieno (10 punti) e 18,5 punti individuali sui 20 a disposizione.

Dopo l'iniziale vittoria a forfait nell’incontro previsto con Astiscacchi (non presente al primo turno), i nostri ragazzi hanno superato per 4-0 le squadre di Mondovì e della Torinese Blu. Al quarto turno bastava una vittoria di squadra contro Cirié Azzurra per garantire la promozione con un turno di anticipo, e così è stato, con Migliorini che vinceva con un attacco da matto prima della ventesima mossa, Siclari che rischiava di sprecare il suo vantaggio ottenuto in apertura ma approfittava di una svista dell'avversario per ottenere il punto intero, Drago che si ritrovava in un finale in cui manovrava per preparare un sacrificio di Alfiere che avrebbe portato alla promozione dei suoi pedoni, mentre Bardone, già sicuro della promozione, cercava di forzare in un finale inferiore e doveva concedere la vittoria all’avversario.

L'ultimo punto era una pura formalità per il nostro circolo, che però non ha lasciato scampo agli avversari del LTB Wonder Team, con Siclari e Drago che vincevano velocemente, Bardone che conquistava anche lui la vittoria e Migliorini che doveva accontentarsi del pareggio.

Il prossimo anno avremo quindi nuovamente due squadre in Serie B, in considerazione della salvezza ottenuta lo scorso settembre a Genova dall’altra nostra compagine.

- Campionato Italiano a Squadre - Serie Promozione

Il Campionato Italiano a Squadre quest’anno si gioca un po’ a singhiozzo e dopo la Serie B a metà settembre è arrivato il turno della Serie Promozione, mentre nel fine settimana dal 21 al 23 ottobre sarà la volta della Serie C.

La nostra squadra era inserita nel raggruppamento di Spinetta Marengo (AL) insieme ad altre sette compagini, in un girone che permetteva due promozioni alla Serie C. Anche se non avevamo particolari velleità di promozione alla serie superiore, i nostri giocatori hanno disputato complessivamente un buon torneo sfiorando anche l’impresa.

La squadra, capitanata da Lorenzo Pedoni, che ha voluto fortemente dare una mano alla causa, era composta da sei giocatori, che si sono alternati nei cinque turni. Si iniziava con la spartizione dei punti con Borgomanero (vittorie di Giacomo Ghiardo e Roberto Piccioni, sconfitte per Andrea e Davide Platinetti), mentre al secondo turno subivamo una sconfitta per mano della compagine di Novi Ligure. Perdevano in prima scacchiera Marco Squara contro Paolo Orlandi ed in quarta Piccioni, vinceva Stefano Lavino e pattava Ghiardo.

Il terzo turno è stato forse quello che ci avrebbe potuto dare di più: contro la squadra poi classificatasi in fondo alla classifica, sarebbe bastato mezzo punto in più per ottenere la vittoria invece di un pareggio. Alle vittorie di Squara e Lavino facevano da contraltare le sconfitte di Ghiardo e di Piccioni. Vero è anche che, essendo un girone nel quale i turni venivano generati con il sistema svizzero, una vittoria avrebbe cambiato la storia successiva del torneo.

Al turno successivo arrivava comunque una bella vittoria con la Scacchistica Novarese, frutto di tre patte e di una vittoria di Squara, ma all’ultimo turno, contro i “Pedoni Isolati” alessandrini, è arrivata una netta sconfitta (1-3, patte di Squara e Piccioni): un peccato, visto che la vittoria ci avrebbe portato in dote la promozione alla Serie C. Un peccato anche per Andrea Platinetti, autore di una bella partita contro l’esperto Dario Gemma, persa a causa di un errore in finale dettato dalla minor esperienza del nostro socio.

La classifica finale, molto corta, ha visto la vittoria di Acqui Collino davanti a DLF Noviscacchi, rispettivamente con 8 e 6 punti. Dietro a loro, quattro squadre si sono classificate a 5 punti, con la nostra formazione penultima a 4 punti e Bronstejn (Alessandria) a chiudere con 2.

- Giacomo Ghiardo promosso alla Terza Categoria Nazionale

Come ampiamente previsto dopo il Torneo Internazionale “Città di Biella”, è arrivata la ratifica ufficiale del passaggio di Giacomo Ghiardo a Terza Categoria Nazionale. È un passaggio effettuato con un punteggio decisamente ampio, in quanto Giacomo ha raggiunto i 1547 punti e può così puntare da subito alla promozione successiva, un traguardo non lontano, in considerazione del fatto che negli ultimi tornei (nei quali ha raggranellato oltre 200 punti) il giovane tollegnese ha performato con valori ampiamente coerenti con una Seconda Categoria Nazionale.

Giacomo è la dimostrazione che, ancorché partendo da Elo bassi (cosa ormai normale, in considerazione dell’abbassamento del livello medio dei punteggi avvenuto negli ultimi anni) sia possibile, con volontà ed impegno, raggiungere livelli molto superiori.

A Giacomo vanno i complimenti del Direttivo del Circolo, anche a nome di tutti i soci.

- 11º Torneo Internazionale “Città di Biella”: i nostri soci

L’edizione 2022 del nostro Torneo Internazionale ha visto come di consueto un buon numero di nostri soci tra i partecipanti (e meno male!), malgrado qualche defezione, principalmente per problemi di studio. Ottimi nel complesso i risultati ottenuti, che fa diventare l’edizione numero 11 probabilmente quella che ci ha dato più soddisfazioni, con due vittorie su tre tornei.

Nell’Open A abbiamo potuto festeggiare la prima vittoria di un nostro socio, nello specifico il Maestro Giovanni Siclari, ma anche il piazzamento del Maestro Lorenzo Bardone, giunto quinto assoluto. Peccato, perché una vittoria di Lorenzo nell’ultimo turno ci avrebbe consegnato una splendida doppietta. Buono il comportamento degli altri due ragazzi del circolo che avevano scelto l’Open A: Alessandro Gasparetto e Matteo Sunder, rispettivamente ottavo con 2,5 punti (una vittoria, una patta ed un bye) e dodicesimo con due punti (una vittoria nel derby con Alessandro); entrambi partivano con punteggi Elo tra i più bassi del torneo (Alessandro giocava con una wild card) e quindi il risultato va messo nella giusta dimensione. Concludiamo con l’ottimo piazzamento (terzo assoluto) per un giocatore che ci ha fatto particolarmente piacere rivedere in una nostra manifestazione: anche se Tommaso Penna al momento non è tesserato per il nostro circolo, non possiamo dimenticare i suoi trascorsi e le sue vittorie ottenute con la nostra bandiera, prima che gli impegni di studio lo portassero lontano da noi.

L’Open B non ci ha dato particolari soddisfazioni (il vincitore dell’edizione precedente, Matteo Sunder, si è cimentato nel torneo superiore): il migliore è stato Enrico Rocchi, quattordicesimo con 3 punti, leggermente meglio rispetto alla sua posizione di partenza. Alle sue spalle troviamo Giulio Sunder, la cui posizione è però inferiore rispetto a quella di inizio: Giulio paga probabilmente l’aver giocato di meno in questi ultimi mesi. Buon torneo anche per Marco Squara (diciottesimo, 2,5 punti), mentre un poco più complicato è stato quello di Davide Moratto (ventisettesimo, 2 punti). Buono anche il comportamento di Laurentiu Moisa, che giocava con una wild-card e ha chiuso con 1,5 punti ed una performance di 1549, quindi circa 100 punti in più del suo Elo di partenza.

Le soddisfazioni sono arrivate anche dall’Open C, dove abbiamo applaudito la vittoria di Giacomo Ghiardo, unico giocatore a chiudere a punteggio pieno ed a raggiungere, sommando anche i punti ottenuti negli altri tornei disputati nelle scorse settimane, il traguardo della Terza Categoria Nazionale. Può essere contento anche Dario Isoardi, quinto assoluto, anche se la sconfitta al quarto turno gli ha impedito di giocarsi il podio al turno successivo. Tra i nostri altri soci, Roberto Piccioni ha chiuso con 2,5 punti: dopo essere partito bene gli sono stati fatali gli scontri fratricidi con Giacomo e Dario. Decisamente complicato il torneo di Andrea e Davide Platinetti, mentre nulla di più si poteva chiedere ai tre giovanissimi debuttanti assoluti: Giulio Albertazzi, Federico Rama ed Ilaria Viana si sono trovati nel vortice del torneo e per loro è stata, come doveva essere, l’occasione di fare un poco di esperienza.

- Giovanni Siclari trionfa nell'Open A del'11º Torneo Internazionale “Città di Biella”

C’è sempre una prima volta, e l’Open A dell’11º Torneo Internazionale “Città di Biella” ha visto per la prima volta trionfare un giocatore dello Scacchi Club Valle Mosso. Ce l’ha fatta il Maestro Giovanni Siclari, che in un torneo estremamente combattuto ha terminato con 4 punti alla pari del comasco Daniele Gonella, ma con mezzo punto di Buchholz Cut 1 in più.

E dire che il torneo per Siclari non era iniziato nel migliore dei modi, in quanto al primo turno era arrivata una sconfitta per mano di Tommaso Penna, che alla fine si è classificato ottimo terzo, unico giocatore con 3,5 punti. Giovanni inanellava poi un filotto di quattro vittorie, l’ultima decisiva contro Cristiano Quaranta, che gli consegnava un posto sicuro sul podio. Ma per sapere quale si è dovuto attendere la fine dell’ultima partita. È stata una lunga attesa, perché l’incontro che opponeva Gonella al nostro Lorenzo Bardone si è instradato in un finale molto complicato. Bardone perdeva un pedone alla mossa 49 e da qui iniziava una strenua difesa con tre pedoni ed un Cavallo contro i quattro pedoni ed un Alfiere di Gonella. Solo dopo circa 5 ore di gioco, alla mossa 97, Lorenzo abbandonava non potendo più impedire la promozione del Bianco (da sottolineare come Bardone, che aveva già “chiuso la sala” nel turno mattutino, abbia giocato complessivamente nella giornata per quasi dieci ore). Ed era a questo punto che lo spareggio tecnico decretava la vittoria di Siclari ed il quinto posto per Bardone, alle spalle di Cristiano Quaranta.

Oltre ai primi cinque della classifica assoluta, sono stati premiati nelle speciali classifiche di fascia Elo anche Marco Massironi, Matteo Montorsi e Giulio Agresta.

- Andrea Aimone vince l'Open B!

Non potevamo chiedere di più all’Open B dell’11° Torneo Internazionale “Città di Biella”: è stato incerto ed appassionante fino alla fine. Infatti all’inizio del quinto turno la classifica vedeva tre giocatori con 3,5 punti ed altri sette ad inseguire a mezzo punto di ritardo. Tutto poteva quindi succedere ed alla fine la vittoria è andata al giovane astigiano Andrea Aimone, alla sua prima presenza a Biella, che ha superato nell’incontro decisivo l’esperto torinese Maurizio D’Agostino, approfittando nel contempo della sconfitta dell’iraniano Farhad Ekrami Talab, l’altro giocatore a 3,5 punti, per mano di un altro giovane giocatore: l’eporediese Sergio Pilo. Finivano tutti in parità gli incontri tra i restanti giocatori a 3 punti.

La classifica finale vedeva quindi, dopo il vincitore Andrea Aimone, (4.5 punti), Sergio Pilo che poteva festeggiare la seconda posizione solitaria con 4 punti dopo un avvio in sordina, caratterizzato da due patte, per poi vincere tutte le successive. Terza posizione per il cossatese Erick Marangone, primo dei giocatori con 3,5 punti, unico giocatore ad imporre la patta al vincitore ed autore di un ottimo torneo, che gli permetterà di festeggiare prossimamente il passaggio alla Prima Categoria Nazionale. Un paio di cose vanno inoltre sottolineate: i primi tre giocatori hanno tutti terminato il torneo imbattuti, ma soprattutto sono giovanissimi: Aimone è nato infatti nel 2005, mentre Pilo e Marangone sono classe 2009!

Nella classifica assoluta troviamo poi Maurizio D’Agostino, quarto, ed il lucchese Flavio Bechelli, quinto. Ed a conferma della competizione che c’è stata nel torneo, i giocatori a terminare con 3,5 punti sono stati ben dieci, con lo spareggio tecnico che ha dovuto fare gli straordinari!

- Giacomo Ghiardo vince l'Open C!

Per conoscere il vincitore dell’Open C dell’11º Torneo Internazionale “Città di Biella” non è stato necessario attendere i risultati di molti incontri. È infatti stato sufficiente registrare il risultato in prima scacchiera tra il nostro giovane Giacomo Ghiardo ed il tortonese Jacopo Pernigotti, con la vittoria del primo, per poter festeggiare per la prima volta la vittoria di un giocatore dello Scacchi Club Valle Mosso nel torneo C.

Giacomo ha messo in mostra i notevoli progressi compiuti sulla scacchiera nell’ultimo periodo, anticipati dalle ottime prestazioni ai tornei di Lignano, Imperia ed al recentissimo Campionato Italiano a Squadre, giocando con sicurezza e risultando l’unico giocatore nei tre tornei a terminare a punteggio pieno. Bella è stata la sfida con Pernigotti, che con il Nero guadagnava un pedone ed avanzava quelli g e h fino ad immobilizzare, con l’aiuto di un Alfiere, il Re di Giacomo. Jacopo non concretizzava però il proprio vantaggio e Giacomo riusciva quindi ad organizzare il proprio controgioco raddoppiando le Torri e guadagnando progressivamente materiale e posizione fino al matto conclusivo.

Secondo classificato il verbanese Ivan Ingletti che, superando il novarese Mirko Mazzitello, chiudeva solitario con 4,5 punti. Ad un punto di ritardo si sono classificati il comasco Leonardo Dudek (terzo), lo stesso Pernigotti (quarto) ed il nostro Dario Isoardi (quinto). Va rimarcato come, tra i primi cinque classificati, i più “anziani” risultino Ghiardo e Dudek (entrambi classe 2005), mentre il più giovane sia Pernigotti, nato nel 2012. Decisamente un bel segnale per il movimento scacchistico.

- Torneo Internazionale “Città di Biella”: Quarto Turno

Si fa sempre più interessante la competizione per la vittoria dei tre Open che compongono il Torneo Internazionale “Città di Biella”.

Nell’Open A la patta in prima scacchiera tra Gonella e Quaranta ha permesso a Siclari e Bardone, vittoriosi, di raggiungerli in vetta con 3 punti. A mezzo punto di ritardo inseguono Penna ed Agresta. Particolarmente emozionante il finale dell’incontro Bardone – Massironi, ultimo a concludersi dopo 4 ore e 50 minuti. Con una Torre e due pedoni per Bardone contro la sola Torre di Massironi, Bardone doveva giocare con molta precisione per riuscire a portare a promozione uno dei due pedoni. Massironi cercava in tutti i modi di difendersi, tendendo anche una trappola che avrebbe portato allo stallo, ma alla fine doveva cedere.

Nell’Open B sono invece tre i giocatori in testa alla classifica: Aimone, D’Agostino ed Ekrami, tutti con 3,5 punti. La pattuglia di inseguitori, a mezzo punto, sono ben sette e l’ultimo turno promette quindi di essere particolarmente emozionante.

Nell’Open C il nostro Giacomo Ghiardo è rimasto l’unico giocatore a punteggio pieno e con i suoi 4 punti giocherà oggi pomeriggio contro Jacopo Pernigotti per cercare il successo. Jacopo insegue, insieme ad Ivan Ingletti, con 3,5 punti. Da segnalare che, con la vittoria di oggi, Giacomo sarà, al prossimo aggiornamento Elo, Terza Categoria Nazionale.

- Torneo Internazionale “Città di Biella”: Terzo Turno

Sono stati il Maestro Giovanni Siclari e Giulio Agresta (Open A) a chiudere il terzo turno. Dopo oltre quattro ore di gioco è stato Giovanni, sempre particolarmente preciso nei finali, ad avere la meglio sul giovane torinese in una posizione con Donna e due pedoni (per Siclari) contro Donna. Le patte nelle prime scacchiere hanno compattato la graduatoria ed ora sono due i giocatori in cima alla classifica con 2,5 punti (Gonella e Quaranta), tallonati a mezzo punto da un quintetto di giocatori.

Nell’Open B la situazione è simile, con Maurizio D’Agostino e l’iraniano Farhad Ekrami Talab che, vincendo i propri incontri, sono rimasti a punteggio pieno con mezzo punto di vantaggio su un gruppo di quattro giocatori.

Nell’Open C tenta invece la fuga il nostro Giacomo Ghiardo, solitario a punteggio pieno dopo aver fatto suo il derby con Roberto Piccioni. Non ne ha approfittato Dario Isoardi, che ha diviso la posta in palio con Simone Calì, non riuscendo a concretizzare un risicato vantaggio di un pedone in un finale di Torre e pedoni. Per contro, grazie alle rispettive vittorie, altri tre giocatori si sono riavvicinati alla vetta e ora sono quindi cinque gli inseguitori di Ghiardo.

- Torneo Internazionale “Città di Biella”: Secondo Turno

Alla conclusione del secondo turno del Torneo Internazionale “Citt` di Biella” rimane solo un giocatore a punteggio pieno nell’Open A: si tratta di Daniele Gonella, che ha beneficiato delle patte sulle due prime scacchiere dopo incontri combattuti: Bardone – Massironi (ultimo incontro a finire, dopo poco meno di quattro ore e mezza) e Penna – Quaranta.

Nell’Open B il giovane Erick Marangone ha sconfitto il numero 1 di tabellone, Gabriele Beccaris. In un torneo più partecipato rispetto all’Open A, restano sette i giocatori a punteggio pieno, tra i quali il nostro Enrico Rocchi.

Il nostro circolo, infine, si sta comportando molto bene nell’Open C con tre nostri soci tra i quattro giocatori a punteggio pieno: Roberto Piccioni, Giacomo Ghiardo e Dario Isoardi. A far loro compagnia, il torinese Simone Calì.

Il terzo turno contribuirà sicuramente a delineare meglio le posizioni di vertice.

- Torneo Internazionale “Città di Biella”: Primo Turno

Intorno all’una del mattino di sabato 24 settembre è calato il sipario sul primo turno del Torneo Internazionale “Città di Biella”. Il torneo è partito senza intoppi significativi, salvo un incidente stradale sulla via di accesso a Biella che ha ritardato l’arrivo di alcuni partecipanti che giungevano dalla direttrice di Santhià.

L’unico risultato che si può definire “a sorpresa” è stato quello in prima scacchiera, dove il Maestro Giovanni Siclari, partito con il numero 1 di tabellone, ha dovuto arrendersi all’amico Tommaso Penna, dopo un incontro caratterizzato da una posizione estremamente complicata, dove i pezzi parevano esser stati messi sulla scacchiera senza un disegno preciso. II disegno, però, evidentemente c’era ed ha consentito a Tommaso di costringere all’abbandono Giovanni quando la promozione di un pedone era diventata inevitabile.

- Iniziato l'11º Torneo Internazionale “Città di Biella”

È partita l’edizione numero 11 del nostro torneo di punta: il Torneo Internazionale “Città di Biella” , sempre nella cornice della Biblioteca di Città Studi che ci ospita per il nono anno consecutivo.

È questa un’edizione che ha fatto rilevare un numero di giocatori inferiore alle aspettative della vigilia (anche rapportandolo alle precedenti edizioni); ci teniamo a ringraziare di cuore gli 87 giocatori che si sono dati appuntamento a Biella, anche da regioni non vicine al Piemonte (Veneto, Toscana), tra cui abbiamo potuto dare il benvenuto a 31 partecipanti che per la prima volta sono venuti a giocare al nostro torneo (portando così il numero di giocatori unici in tutte le edizioni a 591 (provenienti da 21 nazioni oltre all’Italia).

Un ringraziamento va inoltre a Città Studi, nella persona del Presidente Pier Ettore Pellerey ed anche allo staff dei Bibliotecari, per averci dato ancora una volta l’opportunità di utilizzare una sede di gioco che sembra fatta apposta per un torneo di scacchi.

Grazie anche al Comune di Biella, che ha concesso il patrocinio al torneo, con il Sindaco Claudio Corradino e l’Assessore alla Cultura Massimiliano Gaggino.

Grazie infine ai nostri sponsor: in un periodo nel quale è sempre più complicato trovare un supporto economico, la conferma di Aedì Riso Morgante, Biella Legno, Farmacia Crocemosso, Hotel Europa e Pasticceria Massera sono per noi un grande aiuto.

E buon torneo a tutti!

- Campionato Italiano a Squadre - Serie B

Come tutti gli anni è arrivato il momento del Campionato Italiano a Squadre, nel quale il nostro circolo schiera una squadra in Serie B ed una in Serie C, oltre ad una nella Serie Promozione.

La prima a scendere in campo è stata la squadra inserita nel girone 2 di Serie B, che ha disputato il raggruppamento in quel di Genova, opposta a quattro squadre liguri ed alla lombarda Monza Scacchi.

La squadra, capitanata dal CM Lorenzo Pedoni e composta da Matteo Sunder, Alessandro Gasparetto, Giulio Sunder e Giacomo Ghiardo, ha ottenuto il risultato atteso alla vigilia: la salvezza. Infatti, dopo cinque turni di gioco, i nostri ragazzi hanno concluso al terzo posto con 5 punti (il torneo è stato vinto da Monza con 9 punti) ed il prossimo anno la squadra potrà ancora disputare la Serie B.

Il torneo era iniziato non benissimo, con due sconfitte contro Golfo Paradiso e Monza (classificatesi poi davanti a noi), per poi vincere le successive due (Genova Ponente 1 e Centurini 2) e chiudere in parità l’ultimo turno contro Centurini 1, ottenendo il punto necessario per la matematica salvezza.

È stato un torneo non facile: lo si può capire dal fatto che, sui venti incontri disputati, solo in quattro i nostri ragazzi potevano vantare un Elo superiore agli avversari (ed in dieci casi l’Elo era inferiore di almeno 50 punti rispetto a quello dell’avversario). Ciò nonostante sono arrivati risultati significativi: ottimo il percorso di Matteo Sunder, imbattuto con tre vittorie e due patte; due punti e mezzo per Pedoni e Gasparetto (due vittorie ed una patta per ognuno). Più in difficoltà Giulio Sunder (due patte ed una sconfitta), mentre Giacomo Ghiardo ha ottenuto una bella (ed importante) vittoria al quarto turno contro un giocatore con Elo superiore di 400 punti tondi, confermando i suoi costanti progressi.

Il prossimo appuntamento sarà per la Serie Promozione (a fine mese) per poi chiudere con la Serie C a metà ottobre.

- Norma da Maestro Internazionale per Lorenzo Bardone a Trieste!

Prendendo a prestito la battuta di un noto comico, quest’articolo potrebbe cominciare così:


NON-CI-POSSO-CREDERE!!!!


E infatti neanche lui forse ci crede ancora… “Lui” è il Maestro Lorenzo Bardone, che a Trieste ha partecipato al Torneo Master del XXIV Festival Internazionale di Trieste ottenendo un risultato eccezionale: decima posizione finale con 5,5 punti (partendo trentaseiesimo di tabellone su 59 partecipanti), un guadagno Elo di 82 punti, ma soprattutto una Norma da Maestro Internazionale, ottenuta con un turno di anticipo grazie ad una performance ampiamente superiore alla soglia richiesta.

L’eccellente Torneo di Lorenzo, che partiva con il proprio Elo di 2147, è riassumibile anche analizzando gli altri numeri: tra tutti i partecipanti ha ottenuto il terzo Buchholz, sia Totale che Cut 1, l’ARO più alto, a testimonianza della forza degli avversari incontrati e la terza performance del torneo (2534 punti). Ripercorriamo il suo torneo.

Al primo turno Lorenzo, con il Nero, si è trovato di fronte il giovanissimo MI ucraino Ihor Samunenkov (classe 2009, Elo 2469, numero 7 di tabellone), che si avventurava in una variante non priva di rischi del Gambetto di Donna rifiutato. Alla diciassettesima mossa Lorenzo lanciava uno splendido attacco con sacrificio di Alfiere e otto mosse dopo Samunenkov si doveva arrendere.

L’inizio con il botto non era ancora niente, perché i fuochi d’artificio continuavano al secondo turno. Il livello si alzava ed ecco di fronte a Lorenzo il GM Sabino Brunello (Elo 2519, numero 5), da anni costantemente nelle prime posizioni della classifica dei giocatori italiani e con una pluriennale esperienza di gioco. Ma Lorenzo decide di strafare: dopo un incontro equilibrato, alla venticinquesima mossa Brunello commette un’imprecisione. Il nostro socio se ne accorge e ne approfitta, entrando in settima traversa con la Donna con attacco doppio. Brunello prova a difendersi, ma alla mossa 33 è costretto ad abbandonare. E due.

Al terzo turno arrivava la sconfitta contro il GM ucraino Vladimir Baklan (Elo 2578, numero 1) dopo un incontro comunque molto equilibrato. Lorenzo si riprendeva subito contro il MF norvegese Lars Hjelmas (Elo 2254, numero 22), che risulterà il suo avversario con l’Elo più basso. Lorenzo non aveva grossi problemi: in vantaggio di posizione e con due pezzi per la Torre otteneva il punto pieno quando a Hjelmas cadeva la bandierina.

Quinto turno e il livello si alzava di nuovo: era la volta del GM spagnolo (ma di chiara origine russa) Oleg Korneev (Elo 2460, numero 8) contro cui Lorenzo vedeva applicata la massima: “la fortuna aiuta gli audaci”. In un finale favorevole a Korneev (due pedoni a uno per lo spagnolo ed una Torre a testa) il nostro socio tentava il tutto per tutto tendendo una trappola, della quale Korneev non si avvedeva se non dopo aver effettuato la propria mossa, con l’effetto che, pur mantenendo il pedone di vantaggio, si entrava nella posizione di Philidor e conseguentemente al risultato di parità.

Stesso risultato poche ore dopo (era il secondo giorno con doppio turno) contro il MI tedesco Nikolas Wachinger (Elo 2434, numero 10), che sceglieva contro la Caro-Kann di Lorenzo una variante molto tesa con g4. Bardone la giocava con precisione e l’incontro terminava patto dopo 32 mosse.

Al settimo turno contro il polacco Maciej Swicarz (Elo 2336, numero 16) Lorenzo sfoderava l’attacco più spettacolare di tutto il torneo. Contro la Difesa Olandese di Swicarz, con il Re Nero poco protetto, Lorenzo infatti affondava il colpo alla mossa numero 23: il suo dominio della diagonale nera, unito a quello della colonna e e ad un Alfiere campochiaro molto attivo faceva sì che il polacco dovesse abbandonare alla mossa numero 29 prima che arrivasse il matto.

Ottavo turno di riposo: dopo undici mosse il GM ucraino Alexander Kovchan (Elo 2475, numero 6) proponeva patta e Lorenzo accettava di buon grado.

L’ultimo turno, con la norma da Maestro Internazionale già in tasca, metteva di fronte a Lorenzo il MI croato Leon Livaic (Elo 2565, numero 3). La partita scorreva sostanzialmente sui binari dell’equilibrio fino al finale, quando Lorenzo commetteva un paio di lievi imprecisioni che aprivano la strada a Livaic. Dopo aver perso un pedone, e con una posizione non più sostenibile, il nostro socio abbandonava e chiudeva così un torneo da ricordare.

A Lorenzo vanno le più vive congratulazioni da parte di tutto il Direttivo dello Scacchi Club Valle Mosso per il prestigioso risultato conseguito. Ora inizia la parte difficile, ovvero ottenerne altre due e raggiungere quota 2400… ma questa è un’altra storia.

- 10º Torneo di San Lorenzo

In quest’anno di ripresa dell’attività in modo quasi completo siamo tornati a giocare a Sostegno, invitati dalla Società Operaia di Mutuo Soccorso – che ringraziamo - con il classico Torneo di San Lorenzo, che ha festeggiato la sua decima edizione. In un periodo di vacanze estive si sono comunque dati appuntamento nel paese biellese sedici giocatori, con rappresentanti provenienti anche dalle province di Asti, Novara, Vercelli e Milano (che ringraziamo in modo particolare).

Il risultato del torneo è stato incerto fino alla fine, con il Maestro Lorenzo Bardone che aveva la meglio sul Maestro Marco Ubezio, il quale superava il giovanissimo Erick Marangone, che a sua volta – all’ultimo turno – vinceva (per tempo) contro Bardone. E poiché nessun altro giocatore aveva avuto scampo contro di loro, per risolvere il pari merito a 5 punti si è dovuti ricorrere allo spareggio tecnico, che ha premiato (per il secondo criterio di spareggio) Marco Ubezio su Lorenzo Bardone; terzo posto quindi per Erick Marangone, autore comunque di un ottimo torneo, nel quale ha fatto vedere un notevole sangue freddo, giocando spesso sul filo dei secondi. Manca quindi ancora la vittoria nel torneo di casa il sostegnese Bardone.

Alle spalle dei tre giocatori a 5 punti va segnalata l’ottima prova dell’astigiano Cristian De Gaspari (Under 10), quarto con 3,5 punti che si è tolto la soddisfazione di sopravanzare per spareggio tecnico giocatori più titolati come Davide Loggia e Giorgio Valenzano. A chiudere la lista dei giocatori con 3,5 punti troviamo infine Giacomo Ghiardo.

- Campionati Italiani Giovanili 2022

L’edizione 2022 dei Campionati Italiani Giovanili è passata agli archivi e per il nostro circolo è il momento di fare il punto sul torneo disputato nella categoria Under 8 Assoluto dal nostro giovanissimo Federico Rama.

Iniziamo dalla fine: la classifica racconta di un 35º posto sui 57 giocatori iscritti, frutto dei 4 punti accumulati (quattro vittorie e cinque sconfitte).

È un risultato sostanzialmente buono; come avevamo avuto modo di scrivere non ci si attendeva niente di particolare da Federico, in considerazione del fatto che ha iniziato solo pochi mesi fa a frequentare il circolo e che prima di questo torneo non aveva mai disputato un torneo con la cadenza “classica” di 90’ + 30” e si è invece ritrovato a giocarne uno addirittura con 9 turni (e due giornate con il doppio incontro) e pure valido per il titolo italiano (cosa che per sua stessa ammissione ha sentito emotivamente).

Essendo entrato nel mondo dell’agonismo scacchistico solo da poco tempo, è evidente come Federico difetti dell’esperienza che in alcuni frangenti del torneo gli sarebbe stata molto utile, sia sulla scacchiera che nel rapporto con l’avversario, per fare qualche punto in più.

Federico è comunque tornato soddisfatto dall’esperienza, sebbene con un filo di delusione in quanto conscio di aver gettato alle ortiche un paio di incontri per disattenzioni evitabili. In particolare c’è stato un evidente calo di concentrazione negli ultimi due turni, dove anche solo una vittoria avrebbe potuto fargli guadagnare una decina di posizioni in classifica.

Il nostro giudizio su Federico non cambia dopo i Campionati; i suoi margini di crescita sono importanti ed ora dovrà impegnarsi in prima battuta per migliorare l’approccio tattico alle partite.

In conclusione: Bravo Federico!

- 1º Torneo “Scacchi al Ricetto”

Si è rivelata un successo oltre le previsioni l’idea di proporre uno dei nostri semilampo pomeridiani nella cornice del Ricetto di Candelo. Malgrado il (o, forse, grazie al) periodo estivo il 1º Torneo “Scacchi al Ricetto” ha visto al via ben 33 giocatori (alcuni provenienti anche da fuori provincia), e sarebbero stati anche di più se non ci si fossero messo di mezzo il Covid, gli esami all’università e un volo aereo in ritardo.

Tra i partecipanti, alcuni giocatori alla prima esperienza in un torneo, ma anche giocatori ben più esperti. Non sono mancate le sorprese: pronti, via! e Giacomo Ghiardo conferma i propri progressi superando Matteo Sunder; al turno successivo il M Giovanni Siclari si deve rifugiare in un perpetuo contro Laurentiu Moisa in un finale con entrambi i giocatori a corto di tempo. E proprio il tempo al turno successivo tradisce Siclari, al quale cade a bandierina in un finale tutt’altro che semplice contro Alessandro Gasparetto. Si sono inoltre viste molte partite combattute fino agli ultimi secondi, cosa che ha reso il torneo ancor più interessante.

Al termine dei classici sei turni di gioco ha prevalso il M Marco Ubezio con 5,5 punti, superando di mezzo punto la coppia Giorgio Valenzano ed Alessandro Gasparetto, con il primo avvantaggiato da un migliore spareggio tecnico. Premi di fascia per Laurentiu Moisa (decimo con 3,5 punti) e Giacomo Ghiardo (nono con 3,5 punti); coppe per i giovani Federico Bloise e Matteo Montagnoli.

Durante la cerimonia di premiazione il sindaco di Candelo Paolo Gelone si è dichiarato molto soddisfatto della numerosa partecipazione al torneo, dando già appuntamento per il prossimo anno. La presenza di cosi tanti giocatori ha infatti incuriosito i visitatori del Ricetto, molti dei quali si sono fermati per immortalare l’evento con i propri cellulari. Anche alcuni giocatori hanno approfittato del torneo per visitare il Ricetto, uno dei Borghi più belli d’Italia.

Anche noi siamo stati estremamente soddisfatti del risultato e vogliamo ringraziare il Comune di Candelo, nella persona del Sindaco, per l’ospitalità e l’accoglienza ricevute. Molti ringraziamenti anche alla ditta candelese Gabba Salumi, che ha messo in palio i premi del torneo, costituiti da loro prodotti, tra i quali la rinomata Paletta Biellese.

- Torna l'appuntamento con il Torneo Internazionale “Città di Biella”!

Siamo felici di poter annunciare che, dopo due anni di forzato stop, tornerà a settembre il nostro torneo più importante: il “Città di Biella”, giunto alla sua undicesima edizione.

La sede di gioco sarà ancora la Biblioteca di Città Studi, già teatro delle ultime otto edizioni, grazie al fondamentale supporto dell’ente universitario biellese, per il quale vogliamo fin d’ora ringraziare il Presidente Pier Ettore Pellerey per l’attenzione dimostrataci.

Il torneo è in programma nella classica formula week-end dal 23 al 25 settembre 2022. Nei prossimi giorni sarà attivata la sezione dedicata sul nostro sito con tutte le informazioni, incluse quelle relative alle preiscrizioni.

- Federico Rama ai Campionati Italiani!

Tornano finalmente nella loro collocazione classica, ovvero la prima settimana di luglio, i Campionati Italiani Giovanili fino alla categoria U18. E tornano in un luogo che ha già ospitato altre volte la manifestazione (o tornei analoghi): il complesso turistico di Città del Mare a Terrasini, situato in Sicilia ad una mezz’oretta di auto da Palermo: a partire da domenica 3 luglio e fino al 9 luglio un numero considerevole di ragazzi (anche questo, un chiaro e positivo sintomo di ripresa) si cimenterà sui nove turni previsti.

Tra di loro (e tra i 51 piemontesi), ci sarà anche il nostro Federico Rama, attuale Campione Regionale Under 8. Federico frequenta il circolo solo da pochi mesi, anche se grazie al papà aveva già appreso i primissimi rudimenti del gioco e, Campionato Regionale a parte, ha lasciato da subito intravedere interessanti potenzialità. Come tutti i giocatori della sua età, è portato a velocizzare troppo il proprio gioco e ciò lo induce talvolta a commettere errori altrimenti evitabili, ma ciò non cambia il giudizio complessivo su di lui.

In un torneo dove, in base al primo elenco, tutti i partecipanti (tranne quattro) non posseggono un Elo e quindi disputeranno uno dei loro primi tornei (se non proprio il primo) a tempo lungo (si gioca con il classico 90’ + 30” di bonus) sarà ancora più importante pazientare prima di muovere. Se Federico riuscirà nell’intento, potrà togliersi qualche soddisfazione; in ogni caso l’importante è che viva questa avventura come una settimana di divertimento, sulle scacchiere e fuori (cosa peraltro molto facile a Città del Mare).

Forza Federico!

- 1º Torneo “Scacchi di Sera”

Allo scopo di inserire un minimo di competizione serale presso la nostra sede abbiamo pensato di organizzare un torneo a cadenza rapida “spalmato” su tre venerdì, per un totale di sei turni con cadenza un poco meno rapida del solito: 25’ + 5” di bonus, denominato “Scacchi di Sera”.

Alla nostra sollecitazione hanno risposto presente dieci giocatori: la classifica finale dopo gli ultimi due turni, disputati oggi, ha prevalso a punteggio pieno Matteo Sunder, precedendo di un punto Laurentiu Moisa. Terza piazza con 4 punti per Marco Squara. I primi tre giocatori, insieme a Giancarlo Colpo (premio di fascia Elo) si sono così aggiudicati i premi in natura, composti da ottimi prodotti alimentari. Premiato anche con una coppa Giulio Albertazzi (fascia di età fino a Under 10).

L’esperienza, malgrado il limitato numero di partecipanti, è stata nel complesso positiva e vedremo di fare il possibile per riproporla in futuro.

- 5º Torneo dello Scoiattolo

Giunto alla sua quinta edizione, il Torneo denominato “dello Scoiattolo”, a riprendere il logo dell’Associazione Nosea – Amici di Marco Bettin APS Onlus, si è spostato di sede. Dalle rive del Laghetto di Candelo siamo passati alla cornice molto più rurale di Cascina La Masca ad Occhieppo Superiore. Immerso nelle colline biellesi, al confine con Pollone e Sordevolo, la Cascina è stata rimessa a nuovo in modo splendido e ci ha consentito di trascorrere un pomeriggio con temperature un poco più sostenibili rispetto a quelle della città (chiamarlo “fresco” sarebbe però eccessivo!).

Il torneo ha visto al via venti giocatori ed è stato vinto da Matteo Sunder, che bissa in questo modo il successo di Valdengo di inizio mese. Sunder ha chiuso con 5 punti, gli stessi di Alessandro Gasparetto (vittorioso su Sunder all’ultimo turno), piazzatosi secondo per un peggiore spareggio tecnico. Terzo posto per Matteo Migliorini con 4,5 punti, attardato dalla sconfitta contro Sunder e da una patta con Raselli. Premiati anche, nelle rispettive fasce Elo, Erick Marangone (quinto con 4 punti) ed Andrea Canelli (settimo con 3,5 punti).

Diversi i giovani, alcuni dei quali si sono avvicinati al gioco negli ultimi mesi: tra di loro, premiati Giulio Albertazzi e Federico Rama. Giulio faceva parte della squadra dell’Istituto Comprensivo Biella 3 che si è ben comportata al recente Trofeo Scacchi Scuola, Federico ha conquistato all’inizio di maggio il titolo di Campione Regionale Under 8 e tra pochi giorni andrà a difendere i nostri colori ai Campionati Italiani. Per loro, e per gli altri giovani, è stata certamente una buona esperienza.

Un grosso ringraziamento a Cascina La Masca ed all’Associazione Nosea, per aver fornito i premi in natura costituiti da ottimi prodotti di loro produzione, nonché per averci ospitati: l’appuntamento è già per il prossimo anno!

- Trofeo Scacchi Scuola - Fase Regionale

Uno degli appuntamenti ricorrenti negli anni ante COVID-19 erano i Campionati Studenteschi di Scacchi, che nel tempo hanno modificato il loro nome e che ora si chiamano TSS, ovvero Trofeo Scacchi Scuola. Lo scorso 27 maggio (ma i risultati si sono conosciuti solo lunedì scorso) si è svolta la fase regionale delle scuole secondarie alla quale hanno partecipato due squadre dell’Istituto Comprensivo Biella 3 (nelle secondarie di primo grado) ed altre tre squadre del Liceo Scientifico “Avogadro” (nelle secondarie di secondo grado). Entrambi gli istituti hanno infatti attivato internamente un corso di scacchi, rispettivamente seguiti da due nostri soci: Andrea Platinetti (all’I.C. Biella 3) e Giorgio Valenzano (all’“Avogadro”).

Purtroppo i tornei hanno ancora risentito delle limitazioni COVID-19 e le gare si sono tenute su piattaforma on-line, dove il torneo è stato trasformato in un mega torneo individuale a sistema svizzero. Solo a torneo finito sono stati poi sommati i punti ottenuti dai migliori quattro componenti di ogni squadra allo scopo di ottenere la classifica finale.

Ed i risultati sono stati complessivamente ottimi, con due squadre risultate Campioni Regionali e, curiosamente, entrambe nella categoria femminile.

Tra le scuole di primo grado l’I.C. Biella 3, composto da Maria Chiara Aiazzone, Aurora De Toma, Laura Canepa, Marta Medda, Aurora Perino ed Ilaria Viana, ha vinto il titolo con 11,5 punti, sbaragliando la concorrenza e precedendo Villanova d’Asti di 3 punti.

Nel torneo Allievi delle secondarie di secondo grado, la squadra del Liceo Scientifico “Avogadro”, composta da Elena Rizzo, Sara Greppi, Dorotea Maffei, Ester Mattera ed Elisa Piccaluga, (7 punti) ha superato quella del Liceo “Monti” di Asti di due punti.

Entrambe le squadre si sono qualificate per la fase nazionale, benché al momento ancora non programmata.

Nella categoria maschile/mista, invece, va segnalato il terzo posto ottenuto dalla squadra dell’I.C. Biella 3 nelle secondarie di primo grado (Giulio Albertazzi, Federico Bloise, Mattia Genovese, Leonardo Migotto, Luca Rizzo e Giulio Tiberio Scaramal) che ha chiuso con 13 punti, sfiorando la qualificazione ai nazionali. Per mettere questo risultato nella giusta prospettiva, va ricordato che le prime due squadre classificate (I.C. Foscolo di Torino e I.C. 1 di Asti) avevano tra i loro giocatori ragazzi agonisti di livello nazionale. Più complicato invece il cammino delle squadre Allievi e Juniores del Liceo Scientifico Avogadro, mai in lotta per le prime posizioni di classifica.

- 15º Semilampo “Valdengo in Festa”

Successo per la quindicesima edizione del classico semilampo “Valdengo in Festa” , disputata sabato 4 giugno come sempre all’interno della manifestazione omonima che gli Amici Sportivi di Valdengo organizzano – con anche maggior successo – nel corso di due settimane nella località a pochi chilometri da Biella. È quindi doveroso cominciare questo resoconto con un grande ringraziamento all’Associazione degli Amici Sportivi del Presidente Bruno Monteferrario, per averci invitato anche quest’anno, e ai ventisei giocatori che si sono ritrovati per disputare il torneo (non un record, ma quasi), tra i quali meritano una segnalazione il gruppo proveniente dal circolo Cavalli & Segugi di Robecchetto con Induno (MI) ed i numerosi volti nuovi, quasi tutti al loro primo torneo in presenza, tra i quali diversi giovani che stanno seguendo a scuola il corso del nostro socio Andrea Platinetti; la nostra speranza è di continuare a vedere questi volti nuovi nei nostri prossimi appuntamenti.

Ne è uscito un torneo ricco di sorprese, classifica finale inclusa. Già al primo turno si sono avute le prime avvisaglie, con i giovani biellesi che si mettevano subito in mostra contro gli amici di Robecchetto: vittorie infatti per Giacomo Ghiardo, Giulio Albertazzi (al suo primo torneo in presenza) e Stefano Bloise contro tre Segugi sulla carta più quotati. Al secondo turno il giovane Erick Marangone imponeva la patta al Maestro Marco Ubezio, mentre Ghiardo superava Moratto, che nel turno successivo doveva cedere anche ad Albertazzi. L’incontro che probabilmente decideva la classifica finale era la sfida, al quarto turno tra Matteo Sunder e Ubezio, dove il nostro giovane socio, ancorché con il Nero, superava il più quotato avversario. Al quinto turno Sunder si confermava contro Cesare Rutigliano, mentre Albertazzi si toglieva la soddisfazione di superare Claudio Raselli.

Al termine del sesto turno la classifica ha visto trionfare Matteo Sunder con 5,5 punti, davanti a Giorgio Valenzano (patta tra di loro all’ultimo turno) con 5 punti e sempre una garanzia nei tornei a cadenza rapida. Terzo gradino del podio per Cesare Rutigliano con 4,5 punti (vittorioso su Ubezio), che ha preceduto per un migliore spareggio tecnico Erick Marangone, forte della vittoria contro Stefano Bloise grazie alla sua maggiore esperienza. Splendido quinto posto per lo stesso Stefano Bloise, primo di una serie di giocatori con 4 punti, tra i quali anche Giacomo Ghiardo ed Emiliano Tiritan. Da segnalare anche l’ottimo undicesimo posto di Giulio Albertazzi tra i giocatori con 3 punti.

- 7º Memorial “Renato Morgante”

E’ finalmente tornato l’appuntamento con il Memorial “Renato Morgante”, il nostro semilampo che, dopo la sosta forzata degli ultimi due anni, è ripartito con l’edizione numero 7, alla presenza di 72 giocatori, tra i quali un Grande Maestro e tre Maestri Internazionali, oltre a un buon numero di scacchisti di categoria magistrale.

Si è giocato in piena osservanza del Protocollo Sanitario della FSI che, aggiornato proprio una decina di giorni prima del torneo, ha permesso di disputare gli incontri senza divisori ma con un adeguato distanziamento tra le scacchiere e con le mascherine FFP2 indossate durante le partite. Ciò ha comportato un forzato cambio di sede di gioco, in quanto la Palestra Comunale non avrebbe permesso di gestire gli spazi necessari per far giocare in sicurezza l’elevato numero di giocatori attesi a Lenta. Grazie alla fattiva collaborazione della Pro Loco di Lenta, che da sempre ci supporta per la parte logistica e che qui vogliamo ringraziare, ci è stata messa a disposizione un’ottima ed ampia tensostruttura coperta, posizionata in una piazzetta adiacente alla Palestra, che ha svolto egregiamente il proprio compito, pur considerando la limitata “collaborazione” del meteo.

Il torneo non ha lesinato sorprese ed è stato, come sempre, molto combattuto: molto di più di quanto il risultato finale del vincitore, il GM Sabino Brunello con 8,5 punti su 9, lasci immaginare. Brunello si è infatti trovato in posizione peggiore in alcuni incontri ed è riuscito solo in extremis a portare a casa, grazie alla sua esperienza, il punto pieno oppure, nel caso della partita con il nostro Maestro Giovanni Siclari, una patta.

Alle spalle di Brunello, che ha così coronato la terza vittoria consecutiva al “Morgante”, si è classificato con 7 punti il MI Giulio Borgo, sopravanzando per spareggio tecnico il CM Federico Coppola, che con molto piacere abbiamo rivisto, dopo un periodo di poca attività, disputare di un torneo di altissimo livello (evidentemente non ha sofferto molto l’assenza dalle gare). Con 6,5 punti, ai piedi del podio (dopo tre secondi posti e tre terzi posti), si è piazzato il MI Daniele Genocchio, presente in tutte le edizioni del torneo. Genocchio ha preceduto, per spareggio tecnico, un altro Maestro Internazionale, il costaricano Sergio Duran Vega, primo giocatore del paese centroamericano a partecipare ad una nostra manifestazione, ed il Maestro biellese Marco Ubezio, che mantiene nel tempo un costante livello qualitativo di gioco.

Il primo dei nostri soci è risultato Giorgio Valenzano, ottimo undicesimo con 6 punti (era il numero 24 di tabellone); con gli stessi punti, dodicesimo e vincitore del primo premio di fascia Elo, troviamo invece Alessandro Gasparetto, che invece partiva dal numero 52. Finale in calando invece per il M Giovanni Siclari, quattordicesimo con 5,5 punti; malgrado la patta con Brunello (ma la posizione meritava di più) e la bella vittoria su Genocchio, una svista gli costava l’incontro con Borgo e doveva poi arrendersi negli ultimi due incontri a Duran Vega ed a Coppola. Torneo molto bello anche per Matteo Sunder, diciannovesimo con 5,5 punti e primo premio di fascia Elo. Dario Isoardi è invece stato premiato tra i giocatori Under 14.

Tra gli altri giocatori meritano una menzione il cossatese Erick Marangone (classe 2009, tredicesimo con 6 punti partendo dal numero 58 di tabellone), il parmense Mark Civa (classe 2005, ventiseiesimo con 5 punti partendo da numero 66) e l’eporediese Sergio Pilo (classe 2009, trentunesimo con 5 punti dal numero 55).

In chiusura vogliamo ringraziare chi ci ha permesso di organizzare anche quest’anno un semilampo che sin dalla prima edizione si è dimostrato molto apprezzato dagli scacchisti: la ditta Aedì Riso Morgante di Lenta, nella persona di Alessio Albertino, che è non solo lo sponsor della manifestazione, ma anche il nostro punto di riferimento a Lenta per la parte organizzativa; il Comune di Lenta nella persona del Sindaco Giuseppe Rizzi e – come sopra accennato – la Pro Loco di Lenta con la Presidente Maddalena Picco.

L’ultimo ringraziamento va a tutti i giocatori, sia a chi è un affezionato partecipante, sia a chi è venuto a trovarci per la prima volta; sono loro che, giungendo anche da fuori regione, conferiscono al torneo numeri importanti. L’appuntamento è per il 7 maggio 2023 con l’ottava edizione: vi stiamo già aspettando!

- Campionato Regionale Under 18

È ritornato oggi l’appuntamento che da alcuni anni e fino al 2019 ha scandito la giornata del 1º maggio: il Campionato Regionale Under 18. E con il torneo, che quest’anno si è disputato a Borgo San Dalmazzo (CN), è anche tornata la bella “tradizione” che vede il nostro circolo, sin dal 2010, conquistare in ogni edizione almeno un titolo regionale.

La rappresentativa dello Scacchi Club Valle Mosso era quest’anno purtroppo limitata ad un solo partecipante, ma il giovanissimo Federico Rama, che da pochissimo tempo ha iniziato a frequentare il circolo al sabato pomeriggio, ha conquistato il titolo di Campione Regionale Under 8, qualificandosi nel contempo per la fase nazionale di inizio luglio in programma a Terrasini (PA), e facendosi un bel regalo di compleanno (che sarà domani. A proposito, auguri!).

Federico, alla sua prima gara ufficiale, ha terminato a punteggio pieno, vincendo tutti gli incontri senza particolari problemi e confermando quanto già lasciato intravvedere in queste prime settimane di presenza al circolo. Bravo!

- Lorenzo Pedoni è il Campione Sociale 2022

Si è conclusa ieri sera l’annuale edizione del nostro Torneo Sociale, tradizionalmente il torneo che apre l’anno solare e che per questo motivo aveva saltato solo l’edizione 2021, visto a fino a metà febbraio dell’anno precedente si era ancora ignari di quello che sarebbe successo da lì a poco. L’edizione 2022, rimandata inizialmente dopo il ritorno in zona arancione del Piemonte, è finalmente partita il 18 marzo e si è svolta su sei turni di gioco, alla presenza di 13 giocatori, un numero decisamente basso che risente fortemente dei due anni di interruzione, oltre che di altre problematiche contingenti.

Il Campione Sociale 2022 è risultato il CM Lorenzo Pedoni, che ottiene il titolo per la prima volta, concludendo imbattuto con 5 punti su 6. Alle sue spalle, distanziato di mezzo punto, si è classificato Enrico Rocchi; terza piazza per Stefano Lavino con 4 punti. Buona prova, al suo primo impegno in un torneo a tempo lungo, per Matteo Francese (primo Under 16) e per Andrea Platinetti (primo nella sua fascia Elo), rispettivamente classificati con 3 punti e 3,5 punti.

Il torneo anche quest’anno ha goduto del supporto del supermercato CONAD di Valle Mosso, al quale vanno i nostri ringraziamenti per la vicinanza che ci ha dimostrato in questi anni. La premiazione è avvenuta oggi nel corso dell’altrettanto tradizionale pranzo sociale.

- Corso di Scacchi alla Biblioteca dei Ragazzi di Biella

Lo scorso 6 aprile abbiamo iniziato un corso di scacchi per giovanissimi presso la Biblioteca dei Ragazzi di Biella “Rosalia Aglietta Anderi” , su invito della bibiotecaria Donatella Capovilla, che aveva a sua volta ricevuto diverse manifestazioni di interesse.

Il corso, tenuto dall’Istruttore Giorgio Valenzano, avrà la durata di 6 lezioni e si concluderà, dopo la pausa pasquale, il 18 maggio. Decisamente nutrita l’adesione all’iniziativa, con 16 giovanissimi compresi tra 7 e 12 anni; un numero di ragazzi più<, o meno simile non ha purtroppo potuto partecipare a questa edizione, speriamo quindi di poter organizzare per loro in futuro una successiva sessione.

Alla sig.ra Donatella ed alle sue collaboratrici va il nostro ringraziamento per l’invito.

- Matteo Migliorini è il Campione Provinciale Biellese 2022!

SI è disputato durante lo scorso fine settimana il Campionato Interprovinciale di Biella e Vercelli, alla presenza di 29 partecipanti, tra i quali diversi giocatori provenienti da fuori provincia (e regione), segno della voglia di giocare e di fiducia nel nostro circolo, che speriamo di aver ripagato con l’organizzazione del torneo.

Era la prima volta che una nostra gara veniva ospitata presso la Biblioteca Civica di Biella, un locale molto luminoso che si è rivelato perfetto per giocare a scacchi ed ha ottenuto il plauso da parte di tutti i partecipanti. Il nostro grande ringraziamento va pertanto al Comune di Biella, nella persona del Sindaco Claudio Corradino e dell’Assessore alla Cultura Massimiliano Gaggino (entrambi presenti alla premiazione di domenica sera), nonché dei Dirigenti Mauro Donini ed Anna Bosazza, fino alle collaboratrici ed ai collaboratori che si sono alternati in Biblioteca permettendo anche di mantenerla sempre aperta durante le gare, anche di domenica.

Veniamo al racconto del torneo. Il primo turno già riservava alcune sorprese, con il M Giovanni Siclari che veniva fermato dal giovane Erick Marangone, il quale dava perpetuo in posizione superiore, e con Attilio Tibaldeschi che fermava il CM Claudio Raselli. Dopo un secondo turno senza particolari emozioni, al terzo turno si cominciavano a vedere i primi scontri al vertice, con il CM Matteo Migliorini che aveva la meglio del CM Lorenzo Pedoni in una posizione molto complicata a seguito di un gambetto particolarmente aggressivo giocato da Lorenzo, e con Davide Loggia che vinceva anche il terzo incontro (opposto al CM Mario Caldi), portandosi così in testa alla classifica insieme a Marco Ubezio (che aveva superato Zannoni) e Migliorini.

Il quarto turno vedeva quindi Migliorini opposto a Loggia, ma il giocatore vercellese riusciva a difendersi ottenendo un importante mezzo punto. Patta anche per Siclari, che stava rincorrendo a mezzo punto di distacco e che riusciva a pareggiare contro Ubezio in un finale con Torre per due pezzi.

L'ultimo turno si chiudeva con la patta di Migliorini contro Ubezio, di Siclari contro Pedoni (sempre in posizione molto complicata, come è tipico di quest'ultimo) mentre Loggia vedeva sfuggire la possibilità di vincere il torneo perdendo contro Stefano Caldarola.

Arrivavano quindi a quattro punti tre giocatori e lo spareggio tecnico favoriva Marco Ubezio, che vinceva così il torneo; seconda piazza per Matteo Migliorini, che conquistava così il titolo di Campione Provinciale Biellese (Ubezio non è tesserato per un circolo della provincia), e terza posizione per il milanese Stefano Caldarola, sconfitto solo dal vincitore del torneo al secondo turno. A seguire, primo tra i giocatori a 3,5 punti, si piazzava Davide Loggia, che conquistava così il titolo di Campione Provinciale Vercellese.

- Campionato Interprovinciale di Biella e Vercelli

Proprio due anni or sono, mentre ci si accingeva a disputare il Campionato Interprovinciale di Biella e Vercelli 2020, il mondo che noi conoscevamo cambiava improvvisamente per l’arrivo del Covid-19. Quel torneo – e tanti altri dopo di lui – non ha così mai visto la luce.

Oggi, finalmente, possiamo riprendere l’attività ufficiale con l’edizione 2022 del medesimo Campionato Interprovinciale, che ha portato a Biella 29 giocatori, non solo dalle province di Biella e di Vercelli, ma anche da fuori regione. A loro va il nostro ringraziamento: è evidente che la voglia di giocare ci sia sempre e questo fa ben sperare.

Un secondo sentito ringraziamento va al Comune di Biella che, grazie al fattivo interessamento dell’Assessore alla Cultura Massimiliano Gaggino, ci ha messo a disposizione i locali della Biblioteca Civica per disputare la manifestazione. Molto bello il colpo d’occhio delle postazioni di gioco disposte nel salone principale della Biblioteca e contornate dagli scaffali ricolmi di libri.

Buon torneo a tutti e, soprattutto, bentornati!

- Campionato Interprovinciale di Firenze e Prato

Lo scorso weekend si è svolto il Campionato Interprovinciale di Firenze e Prato. Il torneo, disputato con la cadenza di 60 minuti per tutta la partita con un incremento di 30 secondi a testa, ha visto la partecipazione di due nostri soci.

Si è classificato terzo Matteo Migliorini, che aveva però l'onere di partire come numero 2 del tabellone, per cui nonostante il buon punteggio finale di 4 punti su 5, ha dovuto pagare a caro prezzo le patte al secondo e terzo turno contro avversari meno quotati, chiudendo così in negativo.

Discorso diverso per Federica Bertolotti, che ha chiuso al quinto posto con gli stessi punti di Matteo, partendo però dalla quindicesima posizione. Da segnalare le sue due vittorie negli ultimi due turni contro Andrea Davini (Elo 1884), dove ha dovuto soffrire in apertura e mediogioco per poi approfittare di alcuni errori dell'avversario verso il finale per ribaltare le sorti dalla partita, e contro Valerio Stancanelli (Elo 1899), contro cui invece è riuscita a sfondare al centro al termine dell'apertura, guadagnando un pezzo dalle complicazioni seguenti. Federica ha chiuso così un ottimo torneo con una performance di 1916 e un cospicuo guadagno di punti Elo (+63!).