Notizie

Anno 2018

- Il GM Sabino Brunello vince il 5º Memorial “Renato Morgante”

L’edizione numero cinque del Memorial “Renato Morgante” , il nostro torneo a cadenza rapida più importante, è stata anche quest’anno un successo, con 77 partecipanti e un livello tecnico ancora molto elevato. Erano infatti presenti a Lenta (VC) due Grandi Maestri: Sabino Brunello e Miroljub Lazic (Serbia); quattro Maestri Internazionali: Daniele Genocchio, Milan Mrdja (Croazia), Andjelko Dragojlovic (Serbia) e Zivojin Ljubisavljevic (Serbia); oltre a diversi Maestri FIDE e Maestri FSI.

Al termine di nove turni molto combattuti ha iscritto il proprio nome nell’albo d’oro della manifestazione il GM bergamasco Sabino Brunello, alla sua prima partecipazione a Lenta, ma che ricordiamo qualche anno fa vincitore nel nostro Open Internazionale. Brunello ha terminato con il perentorio punteggio di 8,5 su 9 (unica patta con Gromovs) impressionando i presenti per la precisione del suo gioco: d’altronde, non si arriva a 2679 punti Elo Rapid per caso!

Alle spalle di Brunello si è classificato il MI Daniele Genocchio, alla quinta partecipazione a Lenta ed al quinto podio (tre secondi posti e due terzi) con 7,5 punti.

Al terzo posto troviamo con enorme piacere il nostro Maestro Giovanni Siclari, solitario con 7 punti e autore di una prova veramente magistrale (performance di 2350 punti). Solo i due Grandi Maestri lo hanno infatti fermato, e di grande rilievo è la vittoria ottenuta contro il MI Milan Mrdja. Il suo terzo posto è il miglior risultato di un nostro socio nei cinque anni di vita del torneo.

Ai piedi del podio troviamo due ex vincitori del torneo: il GM Lazic (lo scorso anno) ed il MI Dragojlovic (la prima edizione). Con il loro medesimo punteggio (6,5 punti) si sono classificati anche i MF Gromovs e Molina. Ultimo dei premiati nella classifica assoluta, e primo dei giocatori con 6 punti, il MI Mrdja.

La pattuglia dei giocatori del nostro circolo non era quest’anno particolarmente folta: impegni concomitanti, soprattutto scolastici, ne hanno ridotto il numero. Ciò nonostante, impresa di Siclari a parte, va segnalato il buon torneo di Ilaria Gnata e di Alessandro Gasparetto (con 4 punti prima e secondo nella loro fascia di punteggio) e di Luigi Isoardi (4,5 punti).

E’ doveroso ringraziare infine chi ci permette da diversi anni di poter organizzare questa manifestazione, che per numero di presenze si colloca al secondo posto in Piemonte: lo sponsor Aedì Riso Morgante dell’amico Alessio Albertino, il Comune di Lenta – in modo particolare il Sindaco sig. Giuseppe Rizzi – per la disponibilità della Palestra e la Pro Loco per la messa a disposizione i tavoli e sedie. L’appuntamento è per il prossimo anno con la sesta edizione.

- Gnata e Marangone sono Campioni Regionali Giovanili!

Si è disputato oggi a Leinì (TO) il Campionato Regionale Giovanile, il massimo appuntamento piemontese per i giocatori fino a sedici anni di età. E’ un torneo che negli ultimi anni ci ha sempre regalato belle soddisfazioni e anche l’edizione 2018 non è stata da meno, con due titoli regionali ed un secondo posto conquistati.

Nel torneo Allievi (Under 16), accorpato tra Assoluto e Femminile, Ilaria Gnata ha terminato al secondo posto ottenendo il titolo di Campione Regionale Femminile, a solo mezzo punto di Buchholz dal titolo di Campione Regionale Assoluto, un successo che le era invece riuscito lo scorso anno. Ilaria si è infatti classificata a pari merito (5,5 punti su 6) con l’astigiano Mattia Passalacqua (patto lo scontro diretto), vincitore quindi dell’Assoluto. Terzo posto (e quindi secondo nella classifica dell’Assoluto) per Matteo Sunder, distanziato di 1,5 punti dalla coppia di testa. Merita una segnalazione l’incontro bello ed avvincente tra i nostri due soci, con Ilaria autrice di un forte attacco (con il Nero) sull’arrocco di Matteo, che riusciva in un primo momento a contrastare, per poi però disunirsi in modo irreparabile nel momento in cui provava a liberarsi dalla pressione dei pezzi avversari, con grave perdita di materiale. Un poco sotto tono infine il torneo di Alessandro Gasparetto, quarto nella classifica del torneo Assoluto.

Il secondo titolo regionale è invece arrivato dal Torneo Pulcini Assoluto (Under 10) grazie ad Erick Marangone. Anche per Erick si tratta della conferma del titolo 2017, pur se ottenuto lo scorso anno nella categoria Piccoli Alfieri (Under 8). Va quindi sottolineato il successo del giovanissimo cossatese in un torneo nel quale rendeva un anno di età a molti dei partecipanti. Erick ha terminato il torneo al secondo posto con 5 punti a mezzo punto di distacco dal vincitore, Jacopo Bachi, unico giocatore a sconfiggerlo ma che, essendo tesserato per una società lombarda, non poteva concorrere per il titolo regionale piemontese. Il titolo regionale permette così ad Erick di ottenere la qualificazione per le finali nazionali, in programma a luglio a Scalea (CS).

La spedizione del nostro circolo, un poco meno folta rispetto al passato, era anche composta da Matteo Porrino ed Emiliano Tiritan. Nel torneo Cadetti Matteo si è classificato ottavo con 3 punti, mancando la qualificazione per le finali nazionali, mentre Emiliano nel torneo Giovanissimi è giunto settimo con 4 punti, un risultato nel complesso soddisfacente: un poco sfortunato l’ultimo accoppiamento che gli ha posto di fronte il forte torinese Giorgio Gola, vincitore del titolo regionale, contro il quale Emiliano nulla ha potuto.

La presenza dei nostri soci a Leinì è stata completata dall’AN Antonello Migliorini quale Direttore di Gara e dall’AR Davide Colpo in qualità di collaboratore (insieme all’AR pinerolese Ombretta Pons). La manifestazione, al quale hanno preso parte 115 giocatori nei vari tornei, si è disputata in un comodo Palazzetto dello Sport: peccato che il rumore prodotto dalle persone presenti sugli spalti abbia reso l’ambiente più simile a quello di una gara di basket (o volley) che a quello auspicabile per un torneo di scacchi.

- Alessandro Gasparetto è Seconda Categoria Nazionale

Con l'aggiornamento ELO di aprile è arrivata la seconda promozione a distanza di due mesi per il nostro giovane Alessandro Gasparetto che continua così al meglio il suo percorso di crescita. Dopo la promozione di inizio febbraio alla Terza Categoria Nazionale, la partecipazione al Campionato Interprovinciale di Biella e Vercelli ha permesso ad Alessandro di superare quota 1600 ed il raggruppamento di Usseglio del Campionato a Squadre, nonostante l'esito catastrofico del torneo, gli ha permesso di arrotondare il proprio ELO arrivando a 1637 punti. Le potenzialità per raggiungere ulteriori traguardi ci sono tutte, magari non con la stessa velocità di questi ultimi mesi (288 punti in quattro aggiornamenti!), sar&agrve; sufficiente continuare con l'attuale impegno.

Ad Alessandro vanno le congratulazioni del Direttivo del Circolo e di tutti i soci.

- Campionato Italiano a Squadre: Terzo Turno

Se la neve ad Usseglio sembra voler dare una tregua, nulla purtroppo cambia relativamente ai risultati delle nostre compagini impegnate nel raggruppamento del Campionato Italiano a Squadre. Anche il terzo turno ha purtroppo portato con sé altre sconfitte: iniziamo dalla Serie A1, con i nostri ragazzi che hanno dovuto cedere il passo anche alla Scacchistica Novarese, sulla carta una delle squadre contro cui avremmo dovuto giocarci le speranze di salvezza. Non è bastato il mezzo punto ottenuto da Paolo Drago contro Marco Stefanetti, perché purtroppo uscivano sconfitti sia Matteo Migliorini per mano di Mario Ferro, che Lorenzo Bardone che, in posizione inferiore contro Marco Angelini, mancava la mossa che avrebbe ribaltato le sorti dell’incontro. Una menzione invece per Giovanni Siclari, ultimo a terminare (e non solo del nostro incontro), che otteneva il punto pieno contro Vincenzo Montilli, grazie ad un finale non facile giocato con bella tecnica. Ciò nonostante, il punteggio di 2,5-1,5 premiava la squadra novarese.

Stesso risultato e andamento molto simile per la squadra in Serie B che si trovava di fronte il Circolo Alessandrino: sconfitte per Matteo Sunder ed Ilaria Gnata, opposti ad avversari di livello superiore per le loro forze (Antonio Petti e Mauro Baruscotti), mentre otteneva la patta Dario Borghi accettando velocemente l’offerta di Marco Ongarelli in posizione estremamente complicata e, a giudizio del nostro giocatore, decisamente inferiore. Il punto pieno arrivava da Lorenzo Pedoni in prima scacchiera, contro l’iraniano Ardeshir Sepehrkhoui. Il nostro alfiere vinceva grazie ad uno splendido attacco con sacrificio di Torre e scacco matto finale che, come si suole dire, da solo vale il prezzo del biglietto.

Le notizie non cambiano faccia se passiamo alla Serie Promozione: doppia sconfitta per le nostre formazioni. Perde Valle Mosso 1 che subisce il cappotto (0-4) per mano della squadra astigiana del Sempre Uniti, mentre Valle Mosso 2 limita i danni e viene sconfitta con il minimo scarto (1,5-2,5) dalla Eporediese C, con gli unici punti realizzati da Davide Colpo (patta contro Davide Bonardo) e dal giovanissimo Dario Isoardi (bella vittoria contro Andrea Saccuman).

- Campionato Italiano a Squadre: Secondo Turno

Alla mattina di sabato Usseglio si è svegliata sotto una fitta nevicata che, iniziata alle prime ore del mattino, aveva già depositato una ventina di centimetri di neve fresca. Il paesaggio natalizio ha fatto per un momento dimenticare l’inizio da incubo delle nostre squadre nel raggruppamento del Campionato Italiano a Squadre, prima di iniziare il secondo turno.

Il risultato finale degli incontri, lo diciamo subito, ha purtroppo ricalcato fin troppo fedelmente quello della sera precedente. In Serie A1 i nostri ragazzi si trovavano di fronte i favoriti della vigilia per il passaggio in Serie Master: la Gefran di Reggio Emilia. Pattava dopo poche mosse in terza scacchiera Lorenzo Bardone contro Fausto Gerola, approfittando della richiesta dell’avversario su una posizione non chiarissima. Otteneva una ottima patta, considerato il livello dell’avversario, Giovanni Siclari, che si trovava di fronte il GM ungherese Joszef Horvath. Venivano invece sconfitti Matteo Migliorini e Paolo Drago, rispettivamente contro Pierluigi Iotti e Flavio Villa, con entrambi i nostri giovani che si trovavano invischiati in posizioni complicate dalle quali non riuscivano ad uscire. Pertanto: 3-1 per la Gefran.

C’è invece molto da recriminare per il risultato della formazione di Serie B, opposta all’Arcotorre di Chieri, diretta concorrente per la salvezza. Era un incontro da vincere per sperare di poter restare nella categoria anche il prossimo anno, ma purtroppo è terminato con un sonoro 3-1 per i chieresi. In prima scacchiera Lorenzo Pedoni, tornato a guidare la squadra (anche come capitano), pattava velocemente con Carlo Ferretti in posizione di difficile interpretazione. Pattava in quarta scacchiera, ma in posizione ancora giocabile, Matteo Sunder contro Giorgio Marengo, un giocatore al suo primo torneo, purtroppo senza chiedere l’autorizzazione al proprio capitano. E sul momento il mezzo punto avrebbe potuto tornare comodo, visto che Ilaria Gnata doveva arrendersi a Susana Perez Morad, sprecando in finale una posizione quanto meno pari, e che anche Dario Borghi, a causa di un altro errore, cedeva in seconda scacchiera contro Alberto Rossetti.

Il girone di Serie Promozione, dispari a causa della defezione all’ultimo momento della compagine di Nichelino, vedeva il turno di riposo di Valle Mosso 1. Giocava e veniva sconfitta invece Valle Mosso 2, il cui scopo – lo ricordiamo – è quello di fare esperienza, contro la forte squadra astigiana per 0,5-3,5. Va comunque segnalata l’ottima patta ottenuta da Dario Isoardi contro Denis Bouanani, mentre uscivano battuti Domenico Cognata, Davide Colpo e Matteo Porrino.

- Campionato Italiano a Squadre: Primo Turno

Anche essendo consci che questa edizione del Campionato Italiano a Squadre sarebbe stata tutt’altro che facile, il risultato uscito dal primo turno fa comunque rumore.

In Serie A1 la nostra prima squadra era impegnata con la Scacchistica Eporediese ed i nostri avversari ci hanno superati per 3,5-0,5, un risultato che lascia un discreto amaro in bocca per come è maturato. Primo a cedere è stato Paolo Drago, che in quarta scacchiera, opposto alla nuova leva della squadra canavesana, il giovane milanese Davide Podetti, andava da subito in difficoltà, riusciva a recuperare, ma commetteva un errore in mediogioco e doveva abbandonare. In seconda scacchiera si giocava l’ennesimo confronto tra Matteo Migliorini ed il MF Fabrizio Ranieri ed anche questa volta l’incontro è stato molto intenso ed interessante, con il nostro portacolori che costringeva il titolato avversario a rifugiarsi nello scacco perpetuo. Convinto però di poter ottenere il punto pieno, Matteo forzava la posizione che purtroppo, a causa di un errore di calcolo, precipitava: seconda sconfitta. Mentre in terza scacchiera Lorenzo Bardone stava mantenendo una posizione pari contro Elia Mariano, in prima Giovanni Siclari era impegnato dal MI Folco Castaldo. Non sapremo mai come sarebbe andata a finire la partita, con Giovanni che poteva puntare alla patta, in quanto il nostro socio, da tempo in zeitnot, si doveva arrendere alla caduta della bandierina. Rimaneva quindi l’incontro di Bardone che, malgrado un momento di confusione quando, con entrambi i giocatori a corto di tempo, improvvisamente si spegneva l’orologio, continuava sui binari della parità e così finiva.

In Serie B la nostra squadra neopromossa aveva un inizio che definire complicato è dir poco: non solo gli avversari, i cuneesi de Il Libraio, erano tra i più forti del girone, ma eravamo anche costretti a presentarci solo con tre giocatori ed una formazione rimaneggiata. Infatti, oltre alla defezione (annunciata) di Lorenzo Pedoni per il primo turno a causa di impegni scolastici, si aggiungeva quella dell’ultimo momento della prima scacchiera Stefano Bazzeato, appiedato da una indisposizione. In prima scacchiera era quindi Dario Borghi a dover affrontare Ferdinant Petritaj, e il giovane cossatese giocava una bella partita guadagnandosi anche la possibilità di ottenere il punto pieno, ma una svista in finale lo portava alla sconfitta. Stesso risultato anche per Ilaria Gnata, alla quale toccava Alexandru Cacinschi. Ilaria si difendeva il più possibile, ma alla fine l’esperto avversario riusciva ad entrare nella difesa della nostra ragazza facendo suo l’incontro. Stessa sorte per il debuttante Matteo Sunder, cooptato dalla squadra di Serie Promozione per completare i ranghi, che malgrado l’impegno profuso nulla poteva contro Mauricio Rafael Babilonia. Il risultato finale era quindi di 4-0 in favore dei nostri avversari.

In Serie Promozione, come da regolamento, erano le nostre due formazioni a fronteggiarsi, con Valle Mosso 1 orfana di Giulio Sunder per il primo turno (per gli stessi motivi di Pedoni) che schierava quindi Luigi Isoardi, Alessandro Gasparetto, Stefano Lavino e Giancarlo Colpo. Il risultato finale era di 3,5-0,5 per Valle Mosso 1 su Valle Mosso 2 grazie alle vittorie sulle prime tre scacchiere (rispettivamente contro Domenico Cognata, Davide Colpo e Dario Isoardi) e la patta in quarta strappata da Matteo Porrino.

- Trofeo Scacchi Scuola - Fase Provinciale

Dopo essere stata sempre ospitata presso la nostra sede sociale di Valle Mosso, quest’anno la Fase Provinciale degli ex Campionati Giovanili Studenteschi, ora Trofeo Scacchi Scuola, sono andati in trasferta a Sagliano Micca, presso la Domus Laetitiae, struttura di eccellenza del territorio biellese nell’assistenza alle persone con disabilità, che ci ha concesso l’utilizzo del suo splendido salone.

Il resoconto della giornata non può quindi prescindere dai ringraziamenti ai nostri ospiti e in particolare ai sigg. Ramella e Medda che ci hanno aiutato nella preparazione e nell’allestimento, ivi compreso un gradito rinfresco offerto ai partecipanti durante la manifestazione.

La nuova e più ampia sede di gioco ci ha permesso di aumentare il numero di squadre ospitate, che è arrivato complessivamente a 15, di cui 9 relative alle scuole primarie (con torneo di piena competenza della Federazione Scacchistica Italiana) e sei delle scuole secondarie (con torneo di competenza del MIUR).

Tra le scuole primarie ha vinto in modo perentorio la squadra maschile/mista della scuola elementare di Zumaglia, trainata in prima scacchiera dal nostro giovane socio Simone Gallo e composta dai nostri soci Umberto Vaglio Laurin e Tommaso Negro, oltre a Lorenzo Castrovilli, Francesco Montebello e Matteo Giordano. I ragazzi di Zumaglia hanno terminato a punteggio pieno i cinque turni previsti, lasciandosi alle spalle la squadra maschile/mista di Ronco di Cossato (7 punti). Terza piazza per la maschile/mista di Ronco Biellese che, facendo però parte dello stesso Istituto Comprensivo della scuola di Zumaglia, non potrà accedere alla Fase Regionale. A far compagnia a Zumaglia ed a Ronco di Cossato sarà quindi la primaria di Valle Mosso, giunta quarta. Quinto posto, nonché Campione Provinciale per la categoria femminile, per la primaria di Valle Mosso, che con le scuole di Portula e Ronco di Cossato, ottiene il lasciapassare per i Regionali. Le Campionesse Provinciali sono: Azzurra D’Ostuni, Sara Garboubi e Agnese Pace Manna.

Nel torneo riservato alle scuole secondarie, disputato con la formula del girone all’italiana, tutte e sei le squadre accedono di diritto alla fase successiva, in quanto rappresentanti categorie diverse. Ecco che quindi Valle Mosso ottiene entrambi i titoli riservati alle scuole maschili/miste nelle categorie Ragazzi (prima media) e Cadetti (seconda e terza media), con le formazioni composte da alcune nostre conoscenze: quella Ragazzi con Nicolò Cusinato, Evelyn Odisio e Wissal Fawzi; quella Cadetti con Fouad Moussadek, Marko Bojanic, Davide Cravello, Luca Piesco e Francesco Ciuccio. Qualificate anche le due compagini delle scuole medie di Graglia, alla loro prima esperienza nei Campionati Studenteschi di Scacchi.

Tra le scuole superiori erano presenti due squadre Allievi, entrambe vincitrici del titolo provinciale: per la categoria maschile/mista l’I.I.S. Giuseppe & Quintino Sella di Biella; per la categoria femminile il Liceo Amedeo Avogadro di Biella. Alla sua prima presenza ai Campionati, l’I.I.S. Sella presentava in prima scacchiera il nostro Alessandro Gasparetto, insieme a Riccardo Tricarico, Eric Bertieri e Ruoyun Lu; l’Avogadro, sempre presente negli ultimi anni (e vincitore del titolo nazionale nel 2013 tra gli Juniores maschili/misti) era composto dalla nostra Ilaria Gnata, oltre a Elena Taffon, Martina Cagna e Luisa Medda.

Per la cronaca, il torneo delle scuole secondarie è stato vinto dai Cadetti di Valle Mosso con 9 punti, davanti all’I.I.S. Sella (8 punti) ed alle ragazze dell’Avogadro (5 punti).

Da segnalare infine il debutto come direttore di gara del nostro socio Davide Colpo, recentemente diventato Arbitro Regionale.

- Campionato Interprovinciale Biella-Vercelli

Per il terzo anno consecutivo la sede della A.P.D. “Pietro Micca”, la più grande e longeva associazione sportiva di Biella, ha fatto da cornice al Campionato Interprovinciale di Biella e Vercelli, grazie alla cortesia del Presidente Ercole Passera, il quale nel corso della cerimonia di premiazione ci ha ufficialmente invitati a tornare anche il prossimo anno.

Alla gara hanno preso parte, come lo scorso anno, venti giocatori: per la precisone dodici biellesi, quattro vercellesi e quattro giocatori da fuori provincia (tra cui tre torinesi, compreso il Maestro Ubezio, tesserato per la Scacchistica Torinese).

La manifestazione ha laureato due Campioni che per la prima volta scrivono il loro nome nell’albo d’oro: il Campione Provinciale Biellese è il Candidato Maestro Matteo Migliorini (anche vincitore del torneo con 4,5 su 5); il Campione Provinciale Vercellese è Gian Franco Costantino (ottimo terzo assoluto con 3,5 punti).

Il primo turno non riservava particolari sorprese, salvo la vittoria di Attilio Tibaldeschi nel derby vercellese contro Gianni Zannoni, ma già al secondo turno si cominciavano a vedere incontri interessanti. Migliorini faticava non poco ad avere ragione di Costantino dopo aver perso un pedone in apertura, mentre Ubezio era costretto allo scacco perpetuo al termine di un incontro spettacolare giocato alla grande da Giulio Sunder, che con un sacrificio di Torre metteva in seria difficoltà l’esperto Maestro.

Nel terzo turno un incontro che si poteva pronosticare molto lungo finiva invece dopo poco più di dieci mosse: il CM Lorenzo Pedoni perdeva l’unica sfida del torneo contro Migliorini a causa di una svista che gli costava la perdita di una Torre in piena apertura. Pedoni terminava comunque ottimamente al secondo posto della classifica finale. In seconda scacchiera, nell’unica sfida tra Maestri del torneo, era Bardone ad imporre la patta ad Ubezio dopo un altro incontro molto combattuto nel quale l’asimmetria di materiale faceva pendere l’ago della bilancia prima per Bardone e poi per Ubezio. Costantino intanto aveva ragione, dopo una interminabile partita, del CM torinese Mauro Di Chiara, vittoria che lo lanciava verso le zone alte della classifica.

Al quarto turno l’incontro più importante era tra Bardone e Migliorini: i due amici se la giocavano fino in fondo, con Matteo che subiva ancora una volta la perdita di un pedone, lottava per recuperarlo, per poi non vedere una mossa che poteva fargli guadagnare la qualità chiudendo con una ripetizione di posizione che portava alla patta. Nessun problema per Ubezio in seconda scacchiera ad aver ragione di Zannoni che sacrificava coraggiosamente la qualità, ma commetteva una grave svista nella continuazione che lo costringeva all’abbandono. Vinceva ancora Costantino contro la nostra Ilaria Gnata giocando un finale non facile.

Il quinto ed ultimo turno, decisivo, proponeva in prima scacchiera la sfida tra Migliorini e Ubezio: anche questo incontro si concludeva a sorpresa dopo solo una ventina di mosse a causa di una svista di Ubezio che apriva la strada all’attacco decisivo del nostro socio, contro il quale non restava che l’abbandono, consegnando a Migliorini la vittoria del Campionato. Sorpresa anche sulla seconda scacchiera, con Pedoni che aveva la meglio su Bardone grazie ad una splendida combinazione che non gli lasciava scampo. In terza scacchiera un’altra lunghissima partita vedeva pattare Davide Moratto e Costantino. Anche in questo caso il finale doveva essere giocato con precisione e così è stato.

Tra i premiati anche Alessandro Gasparetto (sesto, premio di fascia e altro importante guadagno di punti ELO che lo fanno superare nell’ELO Live quota 1600), Mauro di Chiara (settimo, premio di fascia) e Matteo Sunder (primo Under 16). Qualificati alla fase regionale (quarti di finale) sono risultati Gasparetto, Moratto e Matteo Sunder (Biella); Costantino e Zannoni (Vercelli).

- 17º Trofeo “Città di Cossato”

E’ arrivato anche quest’anno l’ormai classico appuntamento di fine febbraio/inizio marzo a Cossato, con il semilampo “Trofeo Città di Cossato”, che da 17 anni si disputa nella città biellese e che nelle ultime edizioni ha trovato “casa” presso Villa Ranzoni. L’edizione 2018 ha visto al via 22 giocatori, un numero probabilmente condizionato anche dal periodo di maltempo che può aver tenuto lontano da Cossato chi proveniva da fuori zona.

Non sono mancati i risultati a sorpresa, come la patta strappata da Ilaria Gnata a Giorgio Valenzano al primo turno oppure, nel medesimo turno, la sconfitta di Giancarlo Robiolio per mano di Erick Marangone, il quale al turno successivo otteneva la patta con Marco Squara. Nel terzo turno merita una menzione il successo di Emiliano Tiritan, da Nero, contro Matteo Sunder. Niente e nessuno poteva però fermare la corsa dei due favoriti alla vittoria finale: i Maestri Giovanni Siclari e Lorenzo Bardone, che con la patta nello scontro diretto affidavano così allo spareggio tecnico il responso finale. E il Buchholz consegnava la vittoria a Lorenzo Bardone che si classificava così davanti a Giovanni Siclari, mentre attardati di ben un punto e mezzo li seguiva a 4 punti un trio composto (nell’ordine di spareggio tecnico) da: Dario Borghi (terzo), Matteo Sunder ed Ilaria Gnata.

Un ringraziamento finale va al Comune di Cossato per l’ospitalità che da tempo ci concede ed allo sponsor del torneo “Aglietti Carni” per la fornitura dei premi in natura consegnati ai vincitori.

- 28º Torneo Sociale

E’ il Candidato Maestro cossatese Dario Borghi il Campione Sociale per l’anno 2018. Dario iscrive quindi per la prima volta il proprio nome sul gradino più alto del podio e lo fa superando di mezzo punto il suo avversario più accreditato: il CM Lorenzo Pedoni, secondo con 4,5 punti. Con lo stesso punteggio, ma con uno spareggio tecnico peggiore, si è classificato al terzo posto Davide Moratto, autore di un bel torneo. Ai piedi del podio troviamo i fratelli Sunder (nell’ordine Matteo e Giulio) e – ottimo sesto – Stefano Cerri, alla sua prima prova nel “Sociale”. Buon torneo anche per Ilaria Gnata ed Alessandro Gasparetto, a premi come Under 16, rispettivamente settima ed ottavo.

La gara non ha fatto rilevare particolari risultati a sorpresa: concluso in parità lo scontro diretto tra i due Candidati Maestri ed anche gli incontri che li vedevano opposti a Davide Moratto, ha fatto alla fine la differenza sul risultato finale la patta tra Pedoni e Matteo Sunder al quinto turno.

La premiazione del torneo è prevista come d’abitudine nel corso della Cena Sociale.

- Campionato Provinciale Giovanile Biellese

Il Campionato Provinciale Giovanile disputato oggi presso la nostra sede è stato uno dei più partecipati, con 23 iscritti, grazie alla nutrita presenza di giocatori provenienti da altri circoli, ai quali va il nostro grazie. Erano infatti 12 i giocatori che, non essendo tesserati per una società della provincia di Biella, non potevano concorrere ai titoli provinciali, ma solo alle qualificazioni per la Fase Nazionale dei Campionati Italiani Giovanili (CIG): 5 provenienti dalla Scacchistica Novarese, 4 dal circolo Sempre Uniti di Asti, 1 dal circolo Arcotorre di Chieri, 1 dalla Scacchistica Torinese ed 1 dal circolo Il Castelletto di Milano.

In considerazione della distribuzione delle età dei diversi giocatori sono stati disputati due tornei: il primo, con girone all’italiana su 7 turni, riservato ad Allievi (Under 16) e Cadetti (Under 14); il secondo, sui classici 6 turni a sistema svizzero, riservato a Giovanissimi (Under 12) e Pulcini (Under 10).

Nel primo torneo la classifica finale non è stata di facile interpretazione: al primo posto si sono infatti classificati ex-aequo i nostri Ilaria Gnata ed Alessandro Gasparetto, che hanno dominato il torneo vincendo tutti gli incontri e pattando lo scontro diretto. Non essendo possibile determinare il vincitore del torneo per mezzo degli spareggi tecnici previsti dal regolamento, Ilaria è stata premiata quale Campionessa Provinciale Allievi ed Alessandro quale Campione Provinciale Allievi. Più complicato è stato gestire un altro ex-aequo, quello che al terzo posto ha visto classificarsi due Cadetti: il nostro Fouad Moussadek e Stefano Maraviglia (Scacchistica Torinese). Anche in questo caso gli spareggi tecnici non sono stati dirimenti (lo scontro diretto era infatti terminato patto, dopo un rocambolesco finale nel quale Fouad, in posizione disperata, veniva graziato con un clamoroso stallo) e pertanto entrambi i giocatori sono risultati qualificati – in accordo con il Direttore Nazionale del CIG - alla Fase Nazionale: Fouad quale Campione Provinciale Giovanissimi, Stefano quale primo classificato della categoria, ancorché ex-aequo. Tra gli altri partecipanti ha ottenuto la qualificazione anche Bianka Surugiu (Scacchistica Novarese).

Il secondo torneo è stato di più semplice gestione dal punto di vista della classifica finale: la vittoria è andata infatti all’astigiano Gabriele Pallaro con un perentorio 6 su 6. Ad un punto dal vincitore si è classificato un altro ragazzo del circolo di Asti, Niccolò Mazza, che ha preceduto il milanese Giorgio Russo (4 punti). Per trovare il primo dei biellesi, e quindi in Campione Provinciale Giovanissimi, dobbiamo scendere al sesto posto, con i 3,5 punti di Emiliano Tiritan, che dopo aver ottenuto tre vittorie nei turni della mattina calava alla distanza. Stesso discorso per Kapeeshan Karthikeyon, 3 punti e settimo, che ha fatto vedere dei miglioramenti nel suo gioco, ma con un rendimento molto diverso tra la mattina ed il pomeriggio. Tra i Pulcini si sono laureati Campioni Provinciali Filippo Barbirato (Assoluto) – al suo primo torneo ufficiale - e Karunya Karthikeyon (Femminile). Oltre ai Campioni Provinciali ed ai primi due classificati (Pallaro e Mazza) si sono qualificati per le finali nazionali anche Jacopo Spina (Asti) e Carlotta Barbaglia (Novara).

- Alessandro Gasparetto è Terza Categoria Nazionale!

Tre tornei disputati per un totale di 17 incontri (10 vittorie, 4 patte, 3 sconfitte): tanto è bastato al nostro giovane Alessandro Gasparetto per mettere in carniere ben 240 punti ELO e schizzare nel giro di due aggiornamenti dei punteggi da 1349 a 1589, ottenendo una meritatissima promozione alla Terza Categoria Nazionale, a 11 punti dallo scalino successivo, e soprattutto portandosi ad un livello maggiormente in linea con la sua attuale forza di gioco. L’impegno profuso in questi ultimi mesi dal giovane biellese ha quindi pagato, ma i margini di miglioramento di Alessandro sono comunque elevati e la promozione ottenuta deve essere per lui solo un punto di partenza.

Ad Alessandro vanno i complimenti del Direttivo dello Scacchi Club Valle Mosso e di tutti i soci.

- 28º Torneo Sociale

Come succede ormai da diversi anni la riapertura del circolo dopo la pausa per le Festività di Fine Anno coincide con l’inizio del Torneo Sociale, che è giunto alla sua ventottesima edizione.

Sono ventidue i giocatori che si sono presentati ai nastri di partenza questa sera per il primo turno: il torneo, che non prevede variazioni di punteggio non essendo omologato, permette di far giocare quindi anche semplici amatori che non hanno intenzione di intraprendere una – anche minima – attività agonistica.

Assenti i giocatori più forti del nostro circolo (principalmente per impegni di studio), il tabellone del torneo, che si disputerà su sei turni, è guidato dai CM Dario Borghi e Lorenzo Pedoni. Da segnalare il debutto del nostro nuovo socio Stefano Cerri, che già si è comportato molto bene nel Torneo di Fine Anno.

Un ringraziamento infine va al confermato sponsor della manifestazione, il supermercato CONAD di Valle Mosso.

- 47º Festival Week-End “Città di Torino”

Alessandro Gasparetto si ripete: a distanza di pochissimi giorni dal secondo posto nell’Open C del Festival di Robecchetto, il nostro giovane socio, attualmente in una fase di decisa crescita tecnica, ha partecipato all’Open B del 47º Festival di Torino giungendo ancora una volta secondo e sfiorando di nuovo la vittoria.

Il torneo non era iniziato nel migliore dei modi, dovendo concedere la patta per ripetizione di posizione contro un giocatore alla sua portata. Da qui però Alessandro ripartiva ed infilava quattro vittorie consecutive: una particolare menzione va al terzo successo, contro il turco Ilker Hanci (ELO 1605 e numero uno del tabellone), quando il ragazzo biellese giocava un’ottima partita, capitalizzando nel migliore dei modi un pedone di vantaggio. Il finale del torneo era la riedizione di quello di Robecchetto, con di fronte ad Alessandro il torinese Emiliano Calabrese e con i due giocatori con i medesimi colori (Alessandro con il Bianco). L’esito finale, purtroppo, era diametralmente opposto e Calabrese otteneva la rivincita. Il nostro ragazzo perdeva un pedone e nel cercare di recuperarlo si disuniva peggiorando la propria posizione. Alessandro, prima dell’ultimo turno in vetta alla classifica, si vedeva così superare da Hanci che vinceva il torneo con 5 su 6; per il nostro socio restava la soddisfazione della seconda piazza con 4,5 punti, grazie al migliore spareggio tecnico su Calabrese, e di un altro importante guadagno di punti ELO (ben 74) che, in attesa della ratifica del passaggio alla Terza Categoria Nazionale, lo avvicinano di molto al traguardo successivo.