News (Italian version only)

Year 2024

- 3º Torneo “Scacchi al Ricetto”

Toh, guarda chi si rivede!

La copertina del 3º Torneo “Scacchi al Ricetto” è per lui: il CM cossatese Dario Borghi, uno dei nostri “storici” giovani. Il lavoro lo ha da qualche anno portato in giro per la Scandinavia, ma ci fa sempre molto piacere poterlo rivedere, anche per fare insieme una partita, quando di tanto in tanto è di passaggio nel Biellese. E quale migliore occasione quella di disputare il nostro torneo promozionale di Candelo… e già che ci siamo, anche vincerlo?

Il torneo, originariamente previsto nella piazzetta interna del Ricetto medievale di Candelo, è stato purtroppo spostato al coperto presso il Salone Polivalente a causa delle pessime previsioni meteo (ma ovviamente i vari passaggi temporaleschi sono transitati ben distanti da Candelo, scaricando solo qualche timida goccia a metà pomeriggio…). Malgrado il piano B, la partecipazione è stata molto soddisfacente (trenta giocatori) ed il torneo è stato molto interessante per le posizioni di vertice, con il numero uno del tabellone, il CM Matteo Migliorini (anche lui di ritorno per qualche giorno dall’estero) che contro Giorgio Valenzano al quarto turno commetteva una svista che gli costava l’incontro. Lo stesso Valenzano doveva poi cedere a Borghi, che aveva nel frattempo superato anche il numero due del tabellone, il francese (di chiare origini italiane) Marco Rossi, per la prima volta al via di un nostro torneo. Era quindi decisivo l’ultimo turno, con la sfida tra i due CM che, pur se molto combattuta con Migliorini che manteneva l’iniziativa per tutto l’incontro, terminava patta.

Primo quindi Dario Borghi (5,5 punti), davanti a Giorgio Valenzano (5) e Matteo Migliorini (4,5) a precedere Marco Squara (stessi punti di Migliorini), autore di un ottimo torneo nelle vesti del “giocatore di casa”. Tra i giocatori premiati nelle rispettive fasce Elo di pertinenza, meritano una segnalazione Piergiorgio Migliorini (ottavo con 4 punti) e Leonardo Villa (tredicesimo con 3 punti). Ci ha fatto inoltre molto piacere premiare con le coppe riservate ai giovani Giulio Albertazzi e Federico Rama, di ritorno da una settimana ai Campionati Italiani Giovanili.

Un grande e doveroso ringraziamento va fatto al Comune di Candelo ed al sindaco Paolo Gelone, intervenuto alla cerimonia di premiazione, per la collaborazione prestata da due anni a questa parte per l’organizzazione del nostro semilampo, ma soprattutto per i due Campionati Regionali, individuale ed a squadre, svoltisi a Candelo rispettivamente lo scorso anno ed all’inizio di giugno di quest’anno.

Come nelle scorse edizioni, i premi sono stati messi a disposizione da Gabba Salumi, importante realtà produttiva di Candelo, che ringraziamo di cuore per il sostegno.

- Campionati Italiani Giovanili: Nono ed ultimo Turno

E alla fine anche l'edizione 2024 dei Campionati Italiani Giovanili è passata agli archivi con la disputa del nono ed ultimo incontro. E per il terzo turno consecutivo dobbiamo registrare, per i nostri ragazzi, tutti e tre i risultati possbili.

Chiude con una vittoria senza grossi problemi Federico Rama nell'Under 10 Assoluto, mentre ottiene una buona patta dopo un altro lungo incontro Giulio Albertazzi nell'Under 14 Assoluto, opposto ad un giocatore con Elo a lui superiore di circa 100 punti. La sconfitta à arrivata nell'Under 18 Assoluto, dove Emiliano Tiritan esce dalla sala di gioco già dopo un'ora e mezza, terminando quello che probabilmente è stato il suo torneo più difficile.

In ogni caso, complimenti a tutti per l'impegno!

- Campionati Italiani Giovanili: Ottavo Turno

Cambiando l'ordine dei fattori, il risultato non cambia e anche a Salsomaggiore Terme oggi si è applicata la regolina. Cambiando l'ordine dei nostri ragazzi, i risultati non cambiano e - come accaduto ieri - anche l'ottavo turno dei Campionati Italiani Giovanili ci regala una vittoria, una patta ed una sconfitta.

Ancora tre ore e mezza, minuto più, minuto meno, di gioco e Giulio Albertazzi fa suo l'incontro nell'Under 14 Assoluto, ma soprattutto vince il primo incontro del torneo con il Nero (e anche questa è una notizia).

Muove la classifica con una patta Emiliano Tiritan nell'Under 18 Assoluto. Il torneo di Emiliano andrà studiato... grandi ed inaspettate difficoltà nel torneo a tempo lungo, anche contro avversari sulla carta ampiamente abbordabili, mentre poi va a giocare i Blitz di contorno e sprizza scintille. Era già andato bene nel primo lampo, ma oggi con 4,5 su 6 si è superato classificandosi 12º assoluto su oltre 100 partecipanti, lasciandosi indietro giocatori con Elo molto superiore al suo.

Esce infine sconfitto e sicuramente deluso Federico Rama, che nell'Under 10 Assoluto, in vantaggio sul suo avversario, butta via l'incontro a causa di una svista.

Domani mattina ultima fatica... dai ragazzi, ancora uno sforzo!

- Campionati Italiani Giovanili: Settimo Turno

Una vittoria, una patta ed una sconfitta: tutta la varietà possibile di risultati al termine del settimo turno dei Campionati Italiani Giovanili.

La vittoria è di Federico Rama nell'Under 10 Assoluto. L'incontro si accende tra la quattordicesima e la diciassettesima mossa, quando l'avversario di Federico, dopo un tourbillon di catture evidentemente mal calcolate, esce con “quasi” due pezzi in meno. “Quasi” perché uno lo perde subito e il secondo, un Cavallo, viene catturato qualche mossa dopo, essendosi messo in una posizione senza uscita. Da questo punto in poi l'incontro sarà in discesa per il nostro ragazzo e la vittoria arriver` dopo poco più di un'ora e mezza di gioco.

Termina patto l'incontro di Giulio Albertazzi nell'Under 14 Assoluto. L'incontro non ha particolari sussulti e finisce in una posizione con una Torre a testa, pedoni e Alfieri contrari, dove provare a forzare equivale molto probabilmente ad un tuffo nell'ignoto... da qui la decisione di accettare la patta proposta dal suo avversario.

Sconfitto invece Emiliano Tiritan nell'Under 18 Assoluto. Per Emiliano continuano le difficoltà di questo torneo, nel quale non sta trovando le giuste sensazioni e chiaramente anche il morale ne risente. Forza Emiliano, ancora due turni: metticela tutta!

- Campionati Italiani Giovanili: Sesto Turno

Ormai sta diventando un'abitudine, e non una bella abitudine. Ai Campionati Italiani Giovanili dopo sei turni per Giulio e Federico vige la legge del Bianco. Tutti e dodici gli incontri hanno infatti sempre visto la vittoria del giocatore primo a muovere. E oggi sia Giulio che Federico avevano il Nero...

Nell'Under 14 Assoluto, Giulio Albertazzi era opposto ad un giocatore sulla carta più forte ed è stato costretto all'abbandono dopo circa due ore, per aver sottovalutato un attacco sull'ala di Re. Nell'Under 10, invece, Federico Rama giocava per oltre tre ore prima di doversi arrendere: una svista che gli costava la perdita di un pedone creava effetti a valanga permettendo al suo avversario di poter spingere tre pedoni passati, contro i quali il nostro giovane nulla poteva fare.

Arriva infine dall'Under 18 Assoluto l'unico risultato che muove la classifica: Emiliano Tiritan patta il suo incontro non riuscendo a concretizzare un piccolo vantaggio nel mediogioco.

- Campionati Italiani Giovanili: Quinto Turno

Nel mezzo del cammin dei Campionati Italiani Giovanili (dove l'ho gi&agrve; sentita questa...?) ecco una giornata da segnare con l'evidenziatore giallo.

Tre vittorie su tre per i nostri ragazzi, ed è la prima volta dall'inizio del torneo. Tre vittorie giunte anche senza troppo faticare, il che non è un male in quanto negli ultimi giorni la stanchezza comincerà a farsi sentire. Unico incontro discretamente combattuto, quello di Emiliano Tiritan, che solo in finale riesce ad incunerarsi in seconda traversa con la Torre catturando alcuni pedoni. Un successivo disperato sacrificio del suo avversario allo scopo di promuovere gli costa poi la partita. Giulio Albertazzi riesce invece ben presto ad intrappolare la Donna del suo avversario, forzandogli l'abbandono, mentre Federico Rama va in netto vantaggio di materiale e vince dopo aver cambiato tutti i pezzi.

Domani inizierà la discesa verso il traguardo dell'ultimo turno e già che siamo in periodo di Tour de France... occhio alle curve!

- Campionati Italiani Giovanili: Terzo e Quarto Turno

E anche la giornata con il doppio turno passa agli archivi. I risultati dei nostri tre moschettieri ai Campionati Italiani Giovanili continuano però ad essere altalenanti.

Nell'Under 18 Assoluto Emiliano Tiritan riesce a muovere la classifica solo nel turno pomeridiano, con una patta buona soprattutto per il morale; nell'Under 14 Assoluto Giulio Albertazzi è sballottato tra giocatori sulla carta nettamente più forti e giocatori più deboli: nel turno mattutino ottiene una buona vittoria, ma al pomeriggio esce sconfitto pur lottando ancora per circa tre ore e mezza, dimostrando in ogni caso una grande applicazione. Infine, nell'Under 10 Assoluto Federico Rama si riprende al mattino dall'inopinata sconfitta domenicale con un'altra vittoria veloce, per poi doversi però arrendere nel pomeriggio.

Domani il torneo arriva al giro di boa: sarà infatti l'ora del quinto turno.

- Campionati Italiani Giovanili: Secondo Turno

È stata una domenica da dimenticare in fretta quella di oggi. Sono infatti arrivate tre sconfitte nella seconda giornata dei Campionati Italiani Giovanili.

Non c'è molto da dire: Giulio Albertazzi - che aveva l'ostacolo più difficile - ha combattuto comunque bene per 3 ore e mezza prima di arrendersi, Emiliano Tiritan ha chiuso anche più tardi il suo incontro con un avversario sulla carta alla sua portata, così come lo era quello di Federico Rama, che peraltro aveva già incontrato e battuto; al nostro giovane dopo la bella e veloce vittoria di ieri è purtroppo calata la concentrazione e si è messo in difficolt` da solo con un paio di omaggi al suo avversario.

Lunedì 1º luglio sarà il giorno del doppio turno: speriamo che una notte di riposo possa far sì che i nostri ragazzi si riprendano subito!

- Campionati Italiani Giovanili: Primo Turno

Sono iniziati oggi a Salsomaggiore Terme (PR) i Campionati Italiani Giovanili, con una presenza record di oltre 1300 giovani.

Giornata sostanzialmente positiva per i nostri ragazzi. L'unica sconfitta che registriamo è quella di Emiliano Tiritan nell'Under 18 Assoluto. Emiliano aveva in effetti il compito più difficile, messo di fronte al Maestro bolognese Ludovico Serloni, al quale rendeva poco più di 400 punti Elo, ma in ogni caso si è ben difeso ed ha dovuto alzare bandiera bianca solo dopo oltre tre ore di gioco.

Giulio Albertazzi nell'Under 14 Assoluto ha dovuto invece faticare molto più del previsto contro il modenese Alessandro Nannini, giocatore senza Elo ma “con sorpresa”, visto che tra due giorni gli arriverà e sarà alto. Tre ore e 45 minuti sono stati necessari a Giulio per avere alla fine ragione del suo avversario: una vittoria che farà sicuramente morale per il prosieguo del torneo.

Infine per Federico Rama, nell'Under 10 Assoluto, la notizia non è la vittoria, ma il modo in cui è arrivata. Sono infatti bastate otto mosse a Federico per dare scacco matto al suo avversario, con una combinazione che ha ricordato a buon titolo il famoso Matto di Légal. Federico ha infatti minacciato il matto muovendo il Cavallo e lasciando in presa dell'Alfiere avversario la propria Donna. Donna puntualmente catturata, ma l'attacco dell'Alfiere in f7 ha subito messo fine all'incontro. Bravo!

- Campionati Italiani Giovanili 2024

Quest’anno le Finali dei Campionati Italiani Giovanili tornano in Emilia a Salsomaggiore Terme (PR), dove avevano già; fatto tappa nel 2019 e nel 2021. Le gare saranno in programma dal 29 giugno al 6 luglio. Pur se erano diversi i nostri ragazzi aventi diritto a prendervi parte (per diritto o per qualificazione), solo in tre si trasferiranno per una settimana nella città; termale, dove si prospetta il superamento del record di partecipazione.

I nostri tre moschettieri sono: Emiliano Tiritan (Under 18), Giulio Albertazzi (Under 14) e Federico Rama (Under 10). Emiliano avrà; certamente il compito più difficile, giocando nel torneo dei più grandi, ma anche recentemente ha dimostrato di potersela giocare con chiunque. Giulio è in crescita costante ed in un ottimo momento di forma; siamo sicuri potrà; togliersi delle soddisfazioni in uno dei due tornei che storicamente, insieme alla categoria Under 12, fa registrare la partecipazione numericamente maggiore. Infine, anche Federico è in un ottimo momento ed ha tutte le carte in regola per disputare un bel torneo, in una categoria dove l’età; dei partecipanti è sempre un fattore; il nostro ragazzo è quest’anno nel secondo anno, quindi nella posizione migliore.

Come sempre, sul nostro sito potrete seguire il percorso dei nostri tre portacolori, ai quali facciamo un grande augurio: buon torneo!

- 7º Torneo dello Scoiattolo

Sabato scorso siamo tornati ad immergerci nel verde delle colline biellesi per disputare la settima edizione del “Torneo dello Scoiattolo” presso Cascina La Masca. Il torneo si è svolto regolarmente, malgrado il meteo poco collaborativo che ha scatenato una tromba d’aria il pomeriggio precedente in zona (con interruzione dell’erogazione dell’energia elettrica e con diversi alberi abbattuti) e che dopo una partenza con il cielo sereno ci ha costretti a giocare gli ultimi tre turni all’interno per paura si scatenasse un acquazzone (che poi si è tradotto in poche gocce di pioggia…).

Il risultato finale è stato identico a quello delle precedenti due edizioni: il CM Matteo Sunder si è aggiudicato il torneo con 5,5 punti su 6. Diverso invece quanto successo alle sue spalle: secondo classificato è risultato Stefano Lavino, distanziato di un punto ed autore di un ottimo torneo, che ha superato per migliore spareggio tecnico Davide Moratto, terzo. Nutrita la partecipazione di giocatori senza Elo e quindi alle loro prime esperienze: tra di loro il migliore è stato Leonardo Villa, nono assoluto con 3,5 punti.

Un grazie doveroso, infine, ai nostri ospiti: l’Associazione Nosea – Amici di Marco Bettin e Cascina La Masca, che come sempre ci hanno messo a disposizione la loro struttura per il torneo e – soprattutto – hanno fornito i premi, consistenti in una selezione dei loro ottimi prodotti.

- 3º Torneo “Scacchi di Sera”

La terza edizione del torneo rapido “Scacchi di Sera”, tornata nella collocazione di giugno della prima volta, ha avuto due elementi caratterizzanti.

Prima di tutto, la vittoria di Emiliano Tiritan con 4,5 punti su 6 in un torneo molto combattuto. Emiliano ha disputato un ottimo torneo, pattando l’ultimo turno con Stefano Lavino e vincendo gli incontri dal secondo al quinto, dopo aver registrato una falsa partenza contro il debuttante Dario Croce.

E qui passiamo al secondo elemento, che è proprio Dario Croce, la vera sorpresa del torneo. Dario, classe 2006, al suo primissimo torneo ha fatto vedere un bel gioco ed ottime capacità, terminando i sei turni al secondo posto con i medesimi punti di Emiliano (ma con un peggiore spareggio tecnico), venendo sconfitto solo da Alberto Argiolas in un incontro che, con maggiore esperienza, poteva avere per Dario un epilogo diverso.

Terza posizione finale per Giorgio Gambaro (4 punti) con mezzo punto di spareggio tecnico di vantaggio su un ottimo Stefano Lavino. Premi di fascia per Paolo Angelin Duclos e per Michael Buscemi, uno dei tre giocatori che disputavano il loro primo torneo in assoluto. Fa sempre piacere ospitare nuovi giocatori, segno che l’interesse verso gli scacchi continua ad essere costante.

La collaborazione con l'Azienda Agricola “La Soleggiata” di Cerrione (BI) - che ringraziamo - ha permesso di mettere a disposizione dei vincitori i premi del torneo, consistenti in prodotti dell'impresa biellese, specializzata nella coltivazione biologica di mele e nella loro trasformazione.

- Ricordo di Sebastiano “Nino” Santo.

Ci è giunta oggi la triste notizia della morte del dottor Sebastiano Santo, per tutti: “Nino”, a pochi giorni dal suo 92º compleanno. Conosciuto e stimatissimo medico condotto di Crevacuore, Nino è stato anche un grande appassionato di scacchi, sin da quando, in un’epoca dove i telefonini, i computer ed Internet non erano ancora stati inventati (e probabilmente nemmeno pensati), le partite si giocavano per corrispondenza.

Già Presidente dell’allora Circolo Scacchistico di Crevacuore, alla sua chiusura entrava a far parte del nostro sodalizio, nel quale ha anche ricoperto la carica di Consigliere, adoperandosi per l’organizzazione di tornei semilampo nella sua Crevacuore.

Nino si è sempre dedicato in particolar modo all’insegnamento del gioco degli scacchi ai giovani e giovanissimi: tra i suoi allievi non possiamo dimenticare un (allora) bambino che poi di strada ne ha fatta tanta ed ora è il primo giocatore della nostra lista Elo: il Maestro Lorenzo Bardone.

Anche per questo, oltre che per la sua gentilezza ed il suo garbo, ricorderemo sempre il dottor Santo con affetto: ciao Nino!

- 17º Semilampo “Valdengo in Festa”

Edizione da record la numero 17 del Torneo Semilampo “Valdengo in Festa”, ospiti come sempre del Gruppo Amici Sportivi di Valdengo in occasione delle due settimane di festeggiamenti che ogni anno radunano nella cittadina biellese un foltissimo numero di persone. L’edizione 2024 ha infatti visto al via 33 giocatori ed il dato è ancora più positivo se consideriamo che praticamente la metà dei partecipanti non aveva un punteggio Elo, tra i quali molti alle loro prime esperienze in torneo, se non proprio alla prima in assoluto (compresi alcuni dei giovanissimi arrivati al circolo nelle ultime settimane).

Il torneo si è deciso principalmente con gli scontri diretti tra i primi giocatori del tabellone, quattro Candidati Maestri: tra di loro ha confermato di essere uno specialista della cadenza rapida Erick Marangone, vincitore con 5,5 punti e unico dei CM ad aver incontrato tutti gli altri. Il mezzo punto in meno rispetto ai 6 punti potenziali è stato il risultato di patta contro Matteo Migliorini, al ritorno in una competizione rapida dopo molto tempo, che ha chiuso al secondo posto imbattuto con 5 punti, dovendo dividere la posta al primo incontro contro il giovane Kian Leanley Asuncion, poi sesto assoluto e vincitore con 4 punti della classifica di fascia riservata a giocatori senza Elo. Sul terzo gradino del podio si è accomodato Matteo Sunder, 5 punti (sconfitta contro Marangone) come Migliorini ma con un peggior spareggio tecnico.

Da segnalare un altro ottimo torneo per Giulio Albertazzi, quarto assoluto con 4,5 punti (imbattuto, tre vittorie e tre patte): Giulio pare quindi aver abbandonato i premi riservati ai giovani, passando a quelli di fascia Elo, ben più significativi. Quinto assoluto, infine, nonché primo di un gruppo di giocatori con 4 punti, il CM Stefano Tacchino, di passaggio nel biellese e che abbiamo rivisto con molto piacere dopo diversi anni.

Doveroso in conclusione ringraziare per l’invito il Gruppo Amici Sportivi del Presidente Bruno Monteferrario, con il quale, unitamente a tutti i collaboratori, vogliamo anche congratularci per il grande lavoro svolto per organizzare due settimane di festa di altissimo livello.

- Campionato Regionale Giovanile a Squadre: i nostri ragazzi e ragazze

Si può considerare complessivamente positivo il risultato del nostro circolo ai Campionati Regionali Giovanili a Squadre, da noi organizzati e disputati a Candelo domenica scorsa.

La prima nota positiva è che tornavamo finalmente a presentare delle squadre (non accadeva da diversi anni) alla fase regionale: ne avevamo al via addirittura tre, consapevoli dei limiti e delle difficoltà che – per motivi diversi – avrebbero dovuto affrontare.

La prima squadra partecipava nella categoria Under 18 ed era composta da due Under 18 (Emiliano Tiritan e Roman Zortea), due Under 16 (Erick Marangone e Davide Platinetti) ed un Under 14 (Giulio Albertazzi). Al termine del torneo, misto con squadre Under 16 e Under 14, i nostri ragazzi si sono classificati al terzo posto (e qui un pizzico di rimpianto ci può stare). Tra di loro dobbiamo innanzi tutto fare i complimenti al più giovane: Giulio Albertazzi, che ha confermato l’ottimo momento di forma totalizzando 4 punti su 6 incontri disputati (per un niente, seconda miglior quarta scacchiera del torneo), uscendo imbattuto (tre vittorie, due patte) giocando anche con avversari di età maggiore alla sua. Positivo anche il torneo del CM Erick Marangone, anch’egli imbattuto con 5 punti su 6 partite (miglior prima scacchiera del torneo), al quale toccava ovviamente il compito più difficile (oneri e onori!) giocando in prima scacchiera. Hanno totalizzato 2,5 punti Emiliano Tiritan e Roman Zortea: mentre Emiliano pagava nel pomeriggio un poco di stanchezza, Roman (al debutto nella manifestazione, essendo nostro socio solo dalla fine dello scorso anno) evidenziava ancora una mancanza di abitudine alle competizioni di una giornata, disputando comunque alcuni incontri brillanti. Davide Platinetti, infine, nei due incontri disputati, portava un buon punto alla causa.

Nella categoria Under 14 schieravamo due squadre. La Valle Mosso Under 14, a dire il vero, di Under 14 ne presentava solo uno: Piergiorgio Migliorini. Insieme a lui hanno giocato due Under 12 (Nathan Ferrari e Cesare Zucchi) e due Under 10 (Federico Rama e Giona Bosco). Anche in questo caso i complimenti vanno fatti subito ad uno dei più piccoli: Federico Rama, malgrado il confronto – in seconda scacchiera – con avversari di età ben superiore alla sua, ha meritatamente vinto il premio di miglior seconda scacchiera tra gli Under 14 (terzo assoluto) con 4 punti su 6 incontri. Unica sconfitta, all’esordio contro l’eporediese Lorenzo Anthony Rolle, per poi ottenere tre vittorie e due patte. Per lui, comprensibilmente non a proprio agio contro giocatori più grandi, è stata sicuramente un’esperienza utile per la sua crescita ed una conferma del percorso fatto fino a qui. Difficile il torneo per gli altri componenti la squadra: gli unici altri due punti sono stati portati da Piergiorgio Migliorini. Se nulla di più potevamo chiedere a Giona Bosco, che ha iniziato a giocare da pochissimi mesi, sulle altre scacchiere si sono purtroppo ancora visti errori ampiamente evitabili e dovuti alla fretta di muovere.

L’ultima compagine arrivava direttamente dalla finale nazionale del Trofeo Scacchi Scuola: le ragazze dell’I.C. Biella 3 ci hanno evidentemente preso gusto e hanno voluto fortemente partecipare al torneo. E noi siamo stati ben felici di accontentarle… denominando quindi la squadra “Valle Mosso Biella 3”. Rebecca De Marco, Ilaria Viana, Giulia Tanzi, Marta Medda e Giorgia Bodini si sono trovate ovviamente catapultate in un mondo ben più complicato di un torneo scolastico, ma hanno affrontato la gara con il giusto spirito e qualche punto è arrivato dalle ultime scacchiere, cosa che ha sicuramente portato un poco di soddisfazione in un gruppo particolarmente unito (ed in una squadra, è un particolare decisamente non secondario), tanto che al termine del torneo già chiedevano informazioni per la fase nazionale!

Ma della fase nazionale, ne potremo parlare più in là.

- Campionato Regionale Giovanile a Squadre

Era la prima volta, nella pluridecennale storia del nostro circolo, che eravamo chiamati ad organizzare il Campionato Regionale a Squadre Giovanile ed il torneo ha avuto un ottimo successo di partecipazione. Ben ventisei le squadre che si sono affrontate, suddivise in due tornei: il primo, riservato a compagini Under 18, Under 16 ed Under 14; il secondo riservato ad Under 12 ed Under 10. Particolarmente numerose le squadre Under 12, che erano la metà di tutte quelle presenti.

Sono stati otto i circoli scacchistici piemontesi rappresentati: oltre a noi (tre squadre), erano presenti la Società Scacchistica Torinese (sette squadre), il Circolo Sempre Uniti di Asti (cinque), il circolo scacchistico di Ciriè (tre), la Società Scacchistica Eporediese (tre), il circolo di Leinì (due), il circolo di Nichelino (due) e la Scacchistica Novarese (una). Complessivamente 118 i giocatori facenti parte delle diverse compagini.

Il torneo si è disputato domenica scorsa in una sede di gioco che si è rivelata particolarmente adatta per un torneo giovanile: l’Oratorio di San Pietro a Candelo presenta infatti sale interne e soprattutto ampi spazi esterni dove i giovani scacchisti si sono potuti sfogare tra un turno e l’altro (ciò anche grazie al meteo che è stato favorevole per quasi tutta la giornata). Si sono svolti due tornei sulla distanza di sei turni: il primo raggruppando Under 10 e Under 12, il secondo con le restanti categorie.

Dal primo dei due tornei arrivano note particolarmente positive per il movimento scacchistico piemontese. Prima di tutto il numero di squadre (17 su 26) fa capire come ci siano tanti giovanissimi che stanno crescendo; è poi particolarmente rilevante che, ancorché il torneo sia stato vinto dalla forte Asti Azzurra Under 12 (11 punti su 12), al secondo ed al terzo posto si siano classificate due squadre composte da Under 10 e con l’inserimento di qualche Under 8: la Scacchistica Torinese Rossa (9 punti) e Nichelino (8 punti). Tutto è ancora più evidente se si vanno a vedere le classifiche di scacchiera: Alessandro Federico Bisetto (SST Rossa), migliore seconda scacchiera del torneo, ha chiuso il torneo con 6 punti su 6 incontri (solo un altro giocatore ci è riuscito) ed Alessandro è ancora Under 8! Anche il suo compagno di squadra Giuseppe Savojardo ha ottenuto il premio come migliore scacchiera, la quarta, con 5,5 punti, mentre Ludovico Giorgio Florio (Nichelino) è giunto con 5 punti secondo nella classifica di torneo della seconda scacchiera e Tassilo De Nicola (anche lui Under 8) con 5 punti ha ottenuto il terzo posto nella classifica della terza scacchiera. Ottimi risultati per i giocatori della squadra vincitrice, Asti Azzurra, con la vittoria nelle classifiche della prima e della terza scacchiera, rispettivamente con Cristian De Gaspari (5,5 punti), la crescita del quale continua ad essere costante e significativa, e con Noel Zdrukthi, il secondo giocatore a terminare vincendo tutti i sei incontri. Ottimi anche i secondi posti di Devan Llangu (sempre Asti Azzurra) in quarta scacchiera, con Corrado Tinelli (SST Fregonese, 4 punti, seconda scacchiera) a risultare l’unico giocatore non della squadra astigiana a ricevere il premio di scacchiera per la categoria Under 12.

La classifica di squadra ha visto quindi tra gli Under 12 la vittoria di Asti Azzurra, davanti alla Scacchistica Torinese ed alla Scacchistica Novarese (che ha capitalizzato al massimo l’unica squadra presente). Tra gli Under 10, detto della vittoria della Scacchistica Torinese Rossa, seguita da Nichelino, è giunta terza un’altra squadra del circolo torinese: la SST Gialla. Prima squadra femminile, la SST Femminile, autrice di un ottimo sesto posto assoluto.

Nel torneo riservato alle categorie Under 14, Under 16 ed Under 18 è stata la Scacchistica Torinese a portare a casa con 10 punti il primo posto assoluto (e nella categoria Under 16) davanti ad Asti U16 Gialla (9 punti) ed a Nichelino U16, che merita una citazione particolare in quanto schierava solo un giocatore U16 (gli altri erano due U14 ed un U12). La disposizione finale in classifica, a differenza del torneo dei più giovani, ha invece rispecchiato le età delle squadre: la nostra Valle Mosso U18 si è classificata terza assoluta, mentre le Under 14 hanno faticato contro giocatori di età superiore. Tra di loro, vittoria per Ciriè U14 davanti alla Scacchistica Torinese ed alla squadra dei nostri giovani (dove era presente solo un U14). Premio per la squadra femminile alle ragazze dell’Istituto Comprensivo Biella 3, oggi con il vessillo di Valle Mosso.

Passando ai titoli individuali, la miglior prima scacchiera U18 è stato il nostro Erick Marangone (primo assoluto), il miglior U16 è risultato Lorenzo Cibellis (Asti U16 Gialla, secondo assoluto) ed il miglior U14 Niccolò Capucchio (Nichelino). In seconda scacchiera i migliori sono stati Lorenzo Anthony Rolle (U16, Eporediese, primo assoluto) ed i nostri Federico Rama (U14, terzo assoluto) e Roman Zortea (U18). In terza scacchiera sono stati premiati Alexio Iulian Mera (U16, Asti Verde), Tania Moretti (U14, Ciriè) ed il nostro Emiliano Tiritan (U18). Infine, in quarta scacchiera il primo assoluto (4 punti) è stato un Under 12 inserito in una squadra Under 14: Alessandro Orlotti (Ciriè), che ha superato per un niente il nostro Giulio Albertazzi (U18, ma lui è un U14). Terzo assoluto e primo tra gli Under 16 è risultato Nicolò Cavigliasso (Nichelino), anch’egli Under 12!

In conclusione vogliamo ringraziare i volontari dell’Oratorio di San Pietro, per l’assistenza prestata nella preparazione della sala e per il supporto fornito a tutti i presenti durante tutta la giornata. Grazie anche a tutti i circoli presenti, nonché a genitori ed accompagnatori che hanno contribuito alla riuscita della giornata.

- Trofeo CONI - Fase Regionale

Sabato scorso, presso la sede del Circolo “Sempre Uniti” di Asti, si è svolta la fase regionale del Trofeo CONI. Si tratta di una manifestazione pluridisciplinare, alla quale ha aderito anche la Federazione Scacchistica Italiana, riservata a ragazzi e ragazze compresi tra 10 e 14 anni. Nella fase regionale della disciplina scacchi è previsto lo svolgimento di un torneo misto, al termine del quale i migliori quattro classificati (comprensivi in ogni caso di almeno 1 giocatore di ambo i sessi) formeranno una squadra che difenderà i colori regionali nella fase nazionale. La fase nazionale 2024 è prevista all’inizio del prossimo mese di ottobre a Catania.<

Ad Asti, tra i 27 giocatori partecipanti, era presente anche una rappresentanza del nostro circolo e dell’Istituto Comprensivo Biella 3: ottima prova di Giulio Albertazzi, terzo assoluto con 4 punti su 5, frutto di tre vittorie e due patte (l’ultima contro il vincitore Cristian De Gaspari) e qualificato quindi per Catania, dove troverà in squadra anche la compagna di classe Ilaria Viana, nona assoluta e prima delle ragazze con 3 punti.

Torneo invece più complicato per Giulia Tanzi e per Rebecca De Marco; ci fa comunque piacere vederle partecipare ad un torneo ufficiale, cosa che non potrà che accrescere la loro esperienza, per il momento non comparabile a quella di Giulio o di Ilaria.

Complimenti ragazzi e buon viaggio in Sicilia!

- Trofeo Scacchi Scuola: Fase Nazionale

Poco più di una settimana fa si è conclusa a Montesilvano (PE) la Fase Nazionale del Trofeo Scacchi Scuola, la competizione scacchistica riservata alle scuole, dalle primarie alle secondarie di secondo grado. Come lo scorso anno era presente anche l’Istituto Comprensivo Biella 3, ancorché stavolta solo con la squadra femminile.

E le ragazze, già vicecampionesse regionali, hanno disputato un torneo ottimo, sfiorando addirittura un risultato clamoroso. Giulia Tanzi, Giorgia Bodini (al debutto nella competizione), Ilaria Viana, Rebecca De Marco e Marta Medda hanno terminato con 9 punti in 7 incontri (tre vittorie, tre patte, una sconfitta) al settimo posto assoluto (su 44 squadre al via) e prime tra le squadre piemontesi.

La loro avventura iniziava con un perentorio 4-0 ai danni delle campane dell’IC Montemiletto, per proseguire con una patta contro l’IC Gemonio (Varese), che con un po’ di attenzione in più poteva anche essere qualcosa di meglio. Le ragazze di rifacevano subito superando il Vittorio Alfieri di Cagliari (3-1), una vittoria particolarmente di prestigio, poiché la squadra sarda si sarebbe poi classificata quarta assoluta e quella inflitta dall’IC Biella 3 sarebbe stata per loro l’unica sconfitta patita.

Si continuava con un’altra patta contro l’IC Conegliano 3 (seste assolute alla fine), punto portato grazie ad una ottima prestazione di Ilaria contro una giocatrice sulla carta più quotata. Al quinto turno giungeva l’unica sconfitta del torneo (1-3) per mano di un’altra squadra sarda: i Salesiani Don Bosco di Cagliari (quinta assoluta al termine), mentre al turno successivo giungeva una patta contro l’IC Matteotti Pellico di Torino, che lasciava un po’ più di un rammarico, per gli errori commessi sulle quattro scacchiere contro una squadra che alla Fase Regionale era stata sconfitta per 4-0. La vittoria all’ultimo turno contro l’IC Spallanzani di Venezia Mestre (3,5-0,5) riportava il sorriso e permetteva alle ragazze di festeggiare il settimo posto, con gli stessi punti di Conegliano e dei Salesiani di Cagliari, con i quali condividevano anche gli stessi punti scacchiera. Per stilare la classifica si è dovuti quindi passare al successivo criterio di spareggio, che ha determinato le posizioni citate.

Complimenti alle ragazze ed al loro Istruttore, il prof. Andrea Platinetti, che ha attivato da qualche anno presso l’Istituto Comprensivo Biella 3 lezioni di scacchi che hanno dato molti frutti, sia a livello maschile che femminile. Complimenti anche alla Dirigente prof.ssa Stefania Nuccio che ha sposato l’iniziativa.

Speriamo che le ragazze continuino a giocare a scacchi ed a crescere tecnicamente: le aspettiamo al circolo!

- Lo Scacchi Club Valle Mosso al “Party Sport” di Sandigliano

Sabato 18 maggio abbiamo partecipato, con una nostra postazione, alla manifestazione “Party Sport” tenutasi a Sandigliano. Invitati dall’Associazione di Genitori “GASP”, che ringraziamo di cuore, abbiamo volentieri aderito ad una giornata che aveva come scopo principale quello di permettere a giovani e giovanissimi di provare diverse discipline sportive. Nell’area centrale di Sandigliano, infatti, oltre a noi erano presenti numerosissime altre associazioni: dal karate alla pesca sportiva, dal basket al tiro con l’arco, dal padel al pattinaggio a rotelle, ecc.

Malgrado un improvviso e necessario trasloco a metà giornata a causa di un forte temporale (e ancora grazie ad Enrica di GASP per averci trovato un riparo!) il riscontro è stato sicuramente positivo. In molti infatti si sono fermati a chiedere informazioni e a provare il nostro gioco: speriamo di aver instillato loro la curiosità necessaria che li possa invogliare a venirci a trovare in sede.

- 2º Torneo “Genitori e Oltre”

Nato lo scorso anno come tappa finale del corso di scacchi tenuto presso l’Associazione “Genitori e Oltre” di Gaglianico (e già allora aperto anche a partecipanti più “esperti”), quest’anno il torneo è passato alla versione 2.0 diventando a tutti gli effetti uno dei nostri tornei promozionali pomeridiani. Non solo, dalle aule della Scuola Media ci siamo trasferiti di un centinaio di metri presso il Centro Sportivo di Gaglianico, nei locali dove da qualche giorno ha aperto la nuova sede dell’Alchimista Cafè, con il quale collaboriamo ormai da diversi mesi.

Curiosamente, solo una cosa è rimasta identica allo scorso anno: il numero dei partecipanti. Sono stati 24 i giocatori che hanno dato vita ad un torneo molto combattuto ed incerto fino all’ultimo turno, quando si sono presentati a pari punti (4) in tre: Matteo Sunder, Gianluca Piai e Giorgio Gambaro, tallonati da diversi altri giocatori pronti ad approfittare di un loro passo falso.

Così è successo: dei tre solo Sunder vinceva il proprio incontro (contro Piai), mentre Gambaro veniva sconfitto da Valenzano. La classifica finale vedeva così vincitore Matteo Sunder davanti a Giorgio Valenzano e, al terzo posto, Ken Asuncion che superava Paolo Angelin Duclos. Ne approfittava anche Giulio Albertazzi che aveva la meglio su Kian Asuncion (vincitore della prima edizione) in un altro scontro diretto.

Grazie quindi al nostro amico Alchimista per l’ospitalità ed alla Associazione “Genitori e Oltre” per il supporto e per aver messo a disposizione i premi del torneo. È un altro esempio di come la collaborazione tra le realtà locali, ancorché diverse tra loro, possa essere vincente per ognuna di esse. I nostri tornei, oltre a divulgare il gioco degli scacchi, hanno anche questo obiettivo.

- 9º Memorial “Renato Morgante”

La nona edizione del Memorial “Renato Morgante”, il nostro semilampo più importante, sarà da ricordare per diversi motivi. Innanzi tutto si è svolta in una nuova sede, la Palestra Comunale di Gattinara (VC), uno spazio più ampio e maggiormente funzionale rispetto alla sede precedente, che in ogni caso ha svolto egregiamente il suo lavoro negli anni passati. In secondo luogo ha visto una numerosa partecipazione, per cui dobbiamo sin da subito ringraziare di cuore gli 80 giocatori che hanno scelto il nostro torneo per trascorrere una domenica sulle 64 caselle e che hanno fatto sì che l’edizione si collocasse al terzo posto tra quelle più partecipate. Tra di loro la metà esatta era rappresentata da giocatori alla loro prima esperienza al “Morgante”. Unica nota stonata, l’assenza – per la prima volta – di giocatrici: dove eravate tutte? Infine, la qualità dei giocatori è stata particolarmente elevata: al via si potevano contare due Maestri Internazionali, tre Maestri FIDE, oltre a numerosi altri giocatori di categoria magistrale.

Il torneo è stato dominato dal ventenne MI moldavo Dragos Ceres, che ha terminato imbattuto con 8,5 punti su 9 incontri, infliggendo un distacco di ben un punto e mezzo ai tre più immediati inseguitori. Tra di loro, grazie ad un migliore spareggio tecnico (secondo criterio di spareggio), si è classificato secondo il MI Daniele Genocchio (uno dei sei giocatori che hanno disputato ogni edizione del torneo); terzo posto sul podio per il CM torinese Simone Bergero, che si è così fatto un bel regalo di compleanno. Quarto posto per il MF Stefano Yao, anche lui proveniente dalla Scacchistica Torinese.

La gara è stata combattuta ed ha riservato la propria dose di sorprese, con giocatori nella parte bassa del tabellone ad ottenere vittorie contro giocatori della parte alta. Tra i primi posti è invece stato l’ultimo turno del mattino a regalare la prima vera sorpresa, con Genocchio che veniva fermato dal MF Mario Ferro, che però alla ripresa pomeridiana veniva sconfitto da Ceres. Nello stesso turno si disputava uno dei tanti derby torinesi ed il CM Tripodi aveva la meglio su Yao, il quale aveva modo di riprendersi al settimo turno superando Genocchio.

Tra i nostri soci, quindici in tutto (ma si poteva fare decisamente di meglio…), il migliore è risultato il CM Matteo Sunder, diciottesimo con 5,5 punti. Buon torneo anche per Marco Squara (4,5 punti ed un significativo balzo in avanti rispetto alla posizione di partenza), mentre percorso inverso per Giorgio Valenzano, generalmente tra le prime posizioni nei tornei a cadenza rapida, stessi punti di Squara ma stavolta meno preciso del solito. Con 4,5 punti hanno guadagnato diverse posizioni rispetto alla partenza anche Stefano Lavino, che dopo un mattino difficile si riprendeva dopo la pausa pranzo, ed Emiliano Tiritan (27 posizioni guadagnate) che ha terminato con tre vittorie su altrettante sfide contro compagni di circolo. Segnaliamo infine una buona prestazione di Giulio Albertazzi e di Ugo Tiritan (entrambi con 3,5 punti), mentre per gli altri soci il torneo è stato meno prodigo di soddisfazioni.

In conclusione rinnoviamo i nostri ringraziamenti a tutti i giocatori (tra i quali segnaliamo il giovanissimo bulgaro Kasian Mateev, dodici anni). Un grande grazie allo sponsor del torneo, Aedì Riso Morgante, senza il quale il torneo non sarebbe possibile (anche per il supporto logistico-organizzativo in loco), che come tradizione ha omaggiato ogni giocatore con un pacco di riso della Baraggia Vercellese. Grazie anche al Comune di Gattinara che ha patrocinato il torneo ed ha messo a disposizione la sala di gioco, nonché alla Pro Loco di Lenta per aver fornito come al solito tavoli e sedie.

L’appuntamento è già confermato per il prossimo anno, quando si disputerà l’edizione numero 10.

- Campionato Regionale Giovanile Under 18

Si è svolto oggi a Nichelino (TO) il Campionato Regionale Giovanile, alla presenza di 158 giocatori (nuovo record di partecipazione che ha superato il nostro precedente di 117, stabilito nel 2019). Alla manifestazione hanno preso parte cinque nostri giovani soci e questa – diciamolo subito – è l’unica ombra di una giornata molto positiva: avremmo infatti sperato in una partecipazione un poco più nutrita dei nostri ragazzi che frequentano il circolo. Il nostro circolo torna infatti a casa con un primo, un secondo ed un terzo posto nei tornei disputati dai nostri ragazzi.

Su tutti nel torneo Under 10 Assoluto svetta Federico Rama, che si fa in anticipo di qualche ora un bel regalo di compleanno (a proposito: auguri!) ottenendo il titolo di Campione Regionale Under 10, bissando quello del 2022 quando era Under 8. Federico ha vinto tutti e 5 i propri incontri e particolarmente significativo è stato l’ultimo, decisivo per il titolo, contro la Terza Categoria Nazionale Ludovico Giorgio Florio, anch’egli forte di quattro vittorie. L’incontro, ultimo a terminare tra tutti i tornei, è stato caratterizzato da un finale tutt’altro che facile con Federico che aveva l’onere di capitalizzare un pedone di vantaggio (cinque contro quattro). Con un Cavallo a testa a rendere il tutto più movimentato, Federico trovava alla fine la chiave per entrare nell’ottima difesa del suo avversario, che abbandonava quando non gli era più possibile impedire una promozione. Al debutto in un Campionato Regionale c’era anche un altro nostro Under 10, Giona Bosco che, malgrado frequenti il nostro circolo solo da pochi mesi, ha disputato un ottimo torneo, chiudendo con tre punti quattordicesimo su ventinove partecipanti, frutto di due vittorie, due patte ed una sconfitta. Ma il risultato migliore è stato quello di aver messo un po’ di freno alla propria irruenza (leggi: velocità) sulla scacchiera.

Ottimo torneo anche per Giulio Albertazzi nell’Under 14 Assoluto. È vero che il suo secondo posto finale ha lasciato un poco di amaro in bocca, visto che all’ultimo incontro si presentava capolista solitario con 4 vittorie e quindi con due risultati su tre a proprio favore, ma l’attacco portato con il Bianco sul lato di Re dalla Seconda Categoria Nazionale Gabriel Bahnareanu non gli ha lasciato scampo. Resta comunque la soddisfazione per quattro incontri ben giocati e per una posizione finale di tutto rispetto che certifica la costante crescita di Giulio. Nel medesimo torneo ha gareggiato anche Piergiorgio Migliorini, che dopo un avvio vittorioso si doveva arrendere nel derby con Giulio. Nei turni pomeridiani purtroppo il giovane biellese non entrava mai in partita e terminava il torneo deluso e cosciente dei propri errori, cosa non da poco, da cui ripartire per ottenere maggiori soddisfazioni.

Nel torneo Under 18 Assoluto, infine, Emiliano Tiritan ha ottenuto un bel terzo posto con 3 punti. Anche per lui resta un pizzico di delusione per le due sconfitte patite: se la prima, contro il CM Giorgio Gola, poteva essere messa in conto, era sicuramente meno pronosticabile quella all’ultimo turno contro Nicolò Trovato, che al suo primo torneo è stato comunque autore di una bellissima prestazione.

- Il 5 per mille allo Scacchi Club Valle Mosso

Anche per il corrente anno sarà possibile aiutare lo Scacchi Club Valle Mosso con una semplice firma. Ci riferiamo ovviamente al 5 per mille: è sufficiente scrivere il nostro codice fiscale 92007160028 nello spazio della dichiarazione dei redditi riservato alle Associazioni Sportive Dilettantistiche ed apporvi la propria firma.

Vi ricordiamo come questo gesto non generi un costo per il contribuente, ma sia di grande aiuto per chi ne sia il beneficiario: con la destinazione del 5 per mille il circolo riceve infatti risorse economiche che, unite a tutte le altre, ci consentono di proseguire la nostra attività nel migliore dei modi, aiutandoci a pareggiare le spese di gestione che non sono assolutamente irrilevanti.

Vi invitiamo quindi a firmare per il 5 per mille a nostro favore ed a suggerire ad amici e conoscenti di fare altrettanto!

Ogni firma è importante: grazie!

- Campionato Provinciale Giovanile: i nostri ragazzi

Se il Campionato Provinciale Giovanile ha segnato un record di partecipazione a livello generale, non è così se guardiamo alle presenze dei nostri giovani soci. È vero che alcuni di loro sono appena arrivati al circolo e non sono ancora pronti per un torneo, ma qualche presenza in più poteva essere pronosticabile.

Nel torneo dei più grandi, il migliore è risultato con 4 punti Giulio Albertazzi (U14), che ha però dovuto disputare un torneo in rincorsa, dopo aver registrato solo mezzo punto nei primi due turni. Tra gli U18 Emiliano Tiritan, al contrario di Giulio, è calato alla distanza registrando alla fine sono 3 punti, gli stessi di Piergiorgio Migliorini (U14), al suo primo Campionato Provinciale e ad uno dei suoi primi tornei in assoluto, al quale manca ancora il ritmo della gara. Torneo difficile per Pietro Iaquinta (U14), che deve migliorare nella visione della partita nel suo insieme, un discorso applicabile anche a Nathan Ferrari, che ha avuto le sue brave difficoltà nel torneo U12. Notizie molto interessanti invece dai più piccoli: se Federico Rama è oramai una certezza e può già vantare una certa esperienza, hanno disputato un ottimo torneo due debuttanti assoluti, U10 come Federico, giunti rispettivamente settimo ed ottavo assoluto con 3 punti. Si tratta di Martino Zanette e Giona Bosco, che hanno iniziato a frequentare il circolo da poco tempo lasciando intravvedere buone potenzialità e che, come tutti i giovanissimi alle prime armi, bisognerà che prima di tutto imparino a non trattare tutti gli incontri come fossero dei blitz da due minuti.

- Campionato Provinciale Under 18

È stato un Campionato Provinciale Giovanile da record, quello disputato ieri presso la nostra sede: i 40 partecipanti hanno stracciato qualsiasi numero delle edizioni precedenti e ci fa particolarmente piacere che 32 di questi giocatori provenissero da fuori provincia.

Vogliamo quindi iniziare con un grande ringraziamento ai circoli di riferimento dei partecipanti, nonché ai genitori ed ai nonni che hanno trascorso una giornata a Biella accompagnando figli e nipoti ad una giornata di scacchi.

Ne sono scaturiti tre tornei distinti (U18/U16/U14, U12 e U10/U8) belli e combattuti fino alla fine: in quello dei più grandi la vittoria è andata a Mirko Mazzitello (U18, Scacchistica Novarese) con 5 punti su 6. Alle sue spalle, con 4,5 punti, troviamo Niccolò Capucchio (primo U14, Scacchi Ciriè), mentre terzo assoluto si è classificato il nostro Giulio Albertazzi (U14, Campione Provinciale). Tra gli Under 18 il titolo di Campione Provinciale è andato ad Emiliano Tiritan (3 punti). Tra i giocatori U16 si sono classificati primi Daniela Oteri (3,5 punti, Veloce Club Pinerolo) e Mirco Tosetto (Scacchistica Eporediese). Premio anche per Bianca Minozzi (Scacchistica Torinese), prima U14 femminile.

Nel torneo Under 12 la vittoria è andata a Tommaso Spalla, imbattuto con 5 punti (due patte), che ha preceduto Leonardo De Nicola, anch’egli con 5 punti ma secondo classificato avendo perso lo scontro diretto con Tommaso. Alle spalle dei due ragazzi della Scacchistica Torinese si è piazzato Flavio Giovanni Perino (Scacchi Ciriè) con 4,5 punti. Campione Provinciale è risultato il nostro Nathan Ferrari.

Il torneo dei più piccoli è stato molto interessante in ottica futura, con diversi giocatori di ottima prospettiva. È stato anche quello più incerto per la vittoria finale, che è andata a Dario Wimberger (U10, Scacchistica Novarese) con 5,5 punti, davanti al nostro Federico Rama (5 punti, Campione Provinciale) e ad Alessandro Federico Bisetto (4,5 punti, primo U8, Scacchistica Torinese). Tra le ragazze, prima U10 è risultata Rebecca Tarricone (4 punti, Scacchi Ciriè).

Partecipanti ed accompagnatori hanno anche avuto la possibilità di gustare, durante tutta la giornata, i rinomati Canestrelli Biellesi, i Torcetti e le Paste di Meliga messe a disposizione dalla Pasticceria Brusa, che ringraziamo di cuore. A giudicare dalla frequenza con cui abbiamo dovuto rifornire il vassoio, sono stati decisamente apprezzati!

- Elo di aprile: due promozioni a Terza Categoria Nazionale

Promozioni di aprile, terza puntata. Dopo i passaggi a Candidato Maestro ed a Seconda Categoria Nazionale, chiudiamo il resoconto con due promozioni a Terza Categoria Nazionale.

La prima è quella di Giancarlo Colpo, che entra nel mondo FIDE con 1505 punti, calcolati in base agli incontri del Campionato Interprovinciale di Biella e Vercelli dello scorso anno e del recente CIS di Serie Promozione, mentre la seconda riguarda il quindicenne Davide Platinetti, che invece un Elo FIDE lo possedeva già ed ha superato quota 1500 punti durante il Campionato Interprovinciale di inizio marzo.

Entrambi i nostri soci non disputano molti tornei (c’è da dire che Giancarlo, che è nostro consigliere, è anche impegnato con la gestione del circolo) e ci farebbe ovviamente piacere vederli più spesso all’opera. Nel frattempo gli formuliamo le nostre congratulazioni per una tappa del loro percorso che sicuramente è fonte di soddisfazione.

- Elo di aprile: tre promozioni a Seconda Categoria Nazionale

L’aggiornamento di aprile dei punteggi Elo non ha reso felice solo Erick: il nostro circolo può festeggiare anche ben tre nuove promozioni a Seconda Categoria Nazionale.

La particolarità è che si tratta di tre soci giunti al circolo da pochi mesi, ma che avevano giocato principalmente solo online e che sono quindi passati alla versione tridimensionale del nostro gioco.

Grazie ad un ottimo Campionato Interprovinciale è entrato nel mondo dell’Elo FIDE con 1726 punti Gianluca Piai. Ultimo a terminare al primo turno, si è ripetuto anche all’ultimo, dimostrando una buona tecnica di gioco e un altrettanto buon utilizzo del tempo a disposizione.

Anche per Paolo Angelin Duclos l’ingresso nell’Elo FIDE è di tutto rispetto: 1659 punti, frutto di un bel Campionato Interprovinciale (tre patte) al quale ha dovuto aggiungere gli incontri della Serie Promozione del Campionato Italiano a Squadre.

Il terzo giocatore, Roman Zortea, non può fregiarsi tecnicamente del titolo di Seconda Categoria Nazionale in quanto il suo Elo FIDE non è italiano, ma ciò poco conta: i suoi 1673 punti raccontano di un Interprovinciale e di un CIS ben giocati. Roman, con i suoi sedici anni, è il più giovane del trio di novelli possessori di Elo FIDE.

A Gianluca, Paolo e Roman vanno i nostri complimenti e tanti auguri per il futuro: il loro percorso è appena iniziato e si annuncia potenzialmente ricco di soddisfazioni.

- Erick Marangone è Candidato Maestro!

Il 1º di Aprile quest’anno ha portato con sé diverse buone notizie – e non solo burle! – per i nostri soci. Malgrado ci sia stato qualche problema da parte della FIDE nella pubblicazione dei nuovi punteggi, ora la situazione si è stabilizzata e possiamo complimentarci con Erick Marangone per aver raggiunto e superato soglia 2000, ottenendo così il titolo di Candidato Maestro.

Erick, classe 2009, è tornato quest’anno tra i nostri soci dopo una parentesi presso la Scacchistica Torinese: il bel Campionato Interprovinciale di Biella e Vercelli da lui disputato (e vinto) all’inizio di Marzo gli ha consegnato i punti necessari per oltrepassare la fatidica soglia duemila.

Siamo certi che Erick non si fermerà a questo pur importante traguardo e che potrà togliersi molte altre soddisfazioni. A lui vanno le nostre congratulazioni: bravo!

- Campionato Italiano a Squadre - Serie A2 e Serie C

Il Campionato Italiano a Squadre è tornato quest’anno in programma nel classico fine settimana di metà marzo, dopo essere stato spostato in avanti negli anni immediatamente successivi al periodo Covid. Il nostro circolo schierava due squadre: la prima, in Serie A2 era inserita nel girone 1 a Torino; la seconda, in Serie C giocava invece a Milano all’interno del Girone 8.

I risultati ottenuti da entrambi sono decisamente positivi: malgrado un’organizzazione logistica non facile a causa di impegni scolastici o di lavoro (ad esempio: i cinque componenti della prima squadra si sono incontrati a Torino arrivando da quattro luoghi diversi, estero compreso) e con qualche defezione dovuta alle medesime motivazioni, possiamo festeggiare il terzo posto (e la salvezza) per la squadra neopromossa in Serie A2 ed il secondo posto (il massimo obiettivamente raggiungibile) per la squadra in Serie C.

Iniziamo dalla Serie A2, dove schieravamo i Maestri Lorenzo Bardone e Giovanni Siclari, ed i Candidati Maestri Tommaso Penna, Paolo Drago e Matteo Migliorini (capitano). Pronti, partenza, via e subito sono arrivate due sconfitte, entrambe per 1,5 - 2,5 ed entrambe contro due squadre sulla carta alla nostra portata. La prima sconfitta, contro Palermo Scacchi A2, veniva poi rivalutata alla luce del fatto che alla fine la squadra palermitana è risultata vincitrice del girone e promossa alla serie superiore (dove i siciliani hanno già un’altra formazione!); non si può dire lo stesso della seconda sconfitta, contro la SS Torinese Rossa (poi penultima e retrocessa). I nostri ragazzi non si perdevano d’animo e si rifacevano subito al terzo turno contro la LTB Professional: 3 - 1 il risultato finale. La domenica era come al solito decisiva e soprattutto complicata dal fatto di dover affrontare al mattino una formazione sempre temibile come quella della SS Eporediese. Alla fine usciva un ottimo pareggio, grazie alla vittoria di Siclari contro il MF Ranieri, mentre Bardone dove alla fine arrendersi contro il MI Castaldo. Le patte sulle restanti scacchiere ci permettevano di muovere la classifica. All’ultimo turno, contro la SS Torinese B, arrivava la vittoria (2,5 - 1,5) che garantiva la salvezza e il terzo posto finale, a testimonianza di un torneo comunque combattuto in quanto, Palermo (8 punti) ed Eporediese (7) a parte, le restanti quattro compagini hanno terminato comprese tra 5 e 3 punti.

Tra i nostri soci, ottimo torneo per Giovanni Siclari (imbattuto con 4 punti) in seconda scacchiera, mentre in prima scacchiera, pur se con un ruolo un po’ più complicato, Lorenzo Bardone ha comunque ottenuto 2,5 punti. Buona la prestazione di Paolo Drago, sempre solido (a suo modo!) con 2 punti su quattro partire, mentre Tommaso Penna e Matteo Migliorini hanno portato alla causa 1 punto a testa (due patte ed una sconfitta).

Il problema della nostra squadra di Serie C si è invece chiamato “Paul Morphy”, non nel senso dello scacchista (ovviamente!), bensì in quello dell’omonimo circolo milanese che con 10 punti sui 10 disponibili ha dominato il girone, forte di una media Elo dei giocatori vicina a quota 2000. La squadra era composta dal CM Matteo Sunder e da Alessandro Gasparetto, Giulio Sunder, Marco Squara e Giacomo Ghiardo. Dopo un inizio senza problemi contro La Mongolfiera Vedano (3,5 - 0,5), al secondo turno arrivava la sconfitta contro il Paul Morphy (1 - 3), con l’unico punto ottenuto grazie ad un Giulio Sunder particolarmente ispirato in quasi tutto il fine settimana. Al terzo turno giungeva un pareggio contro l’Accademia Old Boys che poteva complicare il percorso. Ma anche a Milano i nostri soci si riprendevano bene negli ultimi due turni, dove arrivavano due belle vittorie: 3 - 1 contro Cinisello Dream Team e 2,5 - 1,5 contro l’Accademia Milano C che ci consentivano di chiudere a 7 punti.

Tra i componenti della squadra, ottima prestazione di Giulio Sunder (3,5 punti, tre dei quali nei primi tre incontri e qualche rimpianto per la sconfitta patita all’ultimo turno). Buoni risultati anche dagli altri componenti: tre punti sono stati portati da Alessandro Gasparetto, mentre Matteo Sunder (quattro partite giocate) e Marco Squara (imbattuto nei suoi tre incontri) hanno ottenuto due punti; tre incontri infine disputati da Giacomo Ghiardo e 1,5 punti ottenuti.

Dopo un 2023 che aveva visto, dalla Serie B, una promozione ed una retrocessione, il 2024 è stato un anno di transizione. Ne riparleremo nel 2025: per ora i nostri complimenti a tutti i giocatori che hanno difeso egregiamente i nostri colori.

- Trofeo Scacchi Scuola: Fase Provinciale

Dopo diversi anni di assenza (si deve risalire al 2019) si è finalmente di nuovo disputata la Fase Provinciale del Trofeo Scacchi Scuola, il torneo a squadre che mette di fronte gli alunni delle scuole.

Presso la palestra della Scuola Media “Salvemini” di Biella si sono ritrovate oggi dieci squadre: sette rappresentanti Scuole Secondarie di Primo Grado e tre rappresentanti Scuole Secondarie di Secondo Grado. Non si è quindi svolto il torneo delle Primarie: speriamo nel prossimo anno.

Nel torneo riservato alle “scuole medie” l’I.C. Biella 3 Maschile/Mista non ha avuto rivali e ha chiuso i cinque turni a punteggio pieno: d’altronde, sono i Campioni Regionali di categoria in carica. La squadra, guidata dal prof. Andrea Platinetti, schierava tante nostre conoscenze: Giulio Albertazzi, Federico Bloise, Giulio Scaramal, Filippo Dalberto e Luca Rizzo.Seconda squadra classificata è stata la compagine femminile dell’I.C. Biella 3, sconfitta solo dai vincitori. Anche in questo caso Ilaria Viana, Rebecca De Marco, Marta Medda, Giulia Tanzi (con la nuova entrata Giorgia Bodini) hanno fatto valere l’esperienza maturata in passato. Al terzo posto si è piazzata la squadra Maschile/Mista dell’I.C. Biella 2 (Chiavazza) con 6 punti. Tra di loro un solo volto conosciuto, Piergiorgio Migliorini, affiancato da Zaccaria Coda Zabetta, Giovanni Gardiman, Matteo Scarpini, Camilla Rama e Matteo Spazzarini.

Qualificate alla fase regionale anche le due squadre dell’I.C. Occhieppo Inferiore: la Maschile/Mista e la Femminile, classificatesi davanti a Valdengo e Mongrando. Per loro, tanta buona volontà e qualche sprazzo interessante da parte di alcuni ragazzi.

Il torneo riservato alle “scuole superiori”, dove tutte e tre le compagini erano già qualificate alla fase regionale, è stato vinto dalla Juniores dell’ITIS “Q. Sella” (Giuseppe Falcone, Giulio Barausse, Marco Maggia e Lorenzo Rossi) con 5 punti dopo un doppio girone all’italiana (quindi quattro turni a testa). Il punteggio finale fa capire come quattro dei sei turni siano terminati in perfetta parità; il vincitore è stato di fatto stabilito dalle penalità comminate nei primi due turni per schieramento non corretto, con gli Juniores unica squadra a non subirne.

Alle spalle degli Juniores dell’ITIS “Q. Sella” si sono piazzati gli Allievi del Liceo Scientifico “A. Avogadro” con tre punti (Davide Platinetti, Giulio Greppi, Alessandro Ibotti, Pietro Canuto) e gli Allievi dell’ITIS “Q. Sella” con due punti (Emiliano Tiritan, Matteo Rama, Stefano Pidello, David Capezzuto e Marco Torti).

L’appuntamento è ora a Torino per la Fase Regionale a metà aprile. Noi siamo come sempre disponibili negli orari di apertura ad aiutare e preparare, per quanto possibile, i ragazzi e le ragazze che disputeranno il torneo regionale, in particolare quelli alle primissime armi.

- Campionato Italiano a Squadre - Serie Promozione

Il nostro circolo ha ospitato un girone della Serie Promozione per la prima volta da quando, complice anche l’affollamento del calendario dei tornei, si è iniziato a disputare i gironi del Campionato Italiano a Squadre con la formula del raggruppamento in un fine settimana. Ci è stato assegnato il Girone 6 piemontese, che era composto da cinque compagini: oltre a due nostre squadre, c’erano due squadre del Circolo Scacchi Borgomanero ed una della Società Scacchistica Novarese.

È stato un girone avvincente ed emozionante veramente fino all’ultimo secondo dell’ultimo incontro. Il quinto turno, infatti, vedeva di fronte le due squadre che avevano dimostrato durante il fine settimana la migliore qualità di gioco: la CSB Kasparov di Borgomanero e la Novarese 2. Quest’ultima aveva a disposizione due risultati su tre: entrambe a 6 punti, il punto di scacchiera di vantaggio di Novara su Borgomanero garantiva ai primi il successo anche con un risultato di parità.

E parità è stata: CSB Kasparov segnava il primo punto con Paolo Pelloni (al suo secondo torneo ufficiale, il primo lo aveva vinto a fine gennaio conquistando il titolo di Campione Provinciale Novarese) che aveva ragione di Daniele Corbelli. Il secondo incontro a terminare vedeva la vittoria di Novara con Davide Di Blasi che festeggiava il prossimo passaggio a Prima Categoria Nazionale costringendo all’abbandono Alfredo Alessandrini. In terza scacchiera Luca Pontiroli (CSB Kasparov) le provava tutte per superare Giovanni Battista Esuperanzi, ma l’incontro finiva irrimediabilmente in parità. Restava solo l’incontro in seconda scacchiera, con Stefano Cerri (CSB Kasparov) che pareva avere qualche possibilità contro Lorenzo Castaldi, con un pedone avanzato in un finale di Torre e pedoni. La difesa di Castaldi si rivelava però precisa, potendo contare sul fatto che gli era sufficiente non perdere, ma anche sulla presenza di un possibile controgioco con i propri pedoni sull’ala di Donna. Dopo molti tentativi infruttuosi Cerri doveva concedere la patta allo scoccare della quarta ora di gioco e la Scacchistica Novarese 2 poteva così festeggiare la vittoria. Da sottolineare come i vincitori siano anche stati la sola squadra a disputare tutti gli incontri con i medesimi effettivi.

Alle spalle di Novarese 2 e CSB Kasparov si è classificata, con 3 punti, la nostra squadra denominata Valle Mosso 4, alla pari con la CSB Karpov ma non un numero superiore di punti scacchiera. A chiudere la classifica la nostra Valle Mosso 3, senza punti squadra e con soli 2,5 punti scacchiera.

Il torneo di Promozione, per il nostro circolo, è sempre stato inteso come una possibilità di far disputare incontri ufficiali ai soci che giocano pochi tornei o sono alle prime esperienze, senza ricercare per forza il risultato. Va anche detto che, rispetto alle speranze della vigilia, una congiunzione astrale di assenze per studio, malattia ed impegni di lavoro ci ha costretti a modificare all’ultimo momento gli schieramenti originariamente previsti. Vanno comunque segnalate due belle vittorie: quella di Federico Rama contro Stefano Cerri e quella di Stefano Lavino contro Lorenzo Castaldi; ottimo anche l’apporto di Enrico Rocchi, con 3 vittorie ed una sola sconfitta, per mano del novarese Di Blasi. Resta qualche rimpianto per un paio di finali teoricamente vinti ma non concretizzati (una sconfitta ed una patta), ma anche la certezza che i nuovi soci abbiamo fatto una esperienza che tornerà utile nel loro processo di crescita.

Ancora complimenti alla Scacchistica Novarese ed alla CSB Kasparov, degna contendente fino all’ultimo!

- Erick Marangone è il Campione Provinciale Biellese

Il mese di marzo, da diversi anni, inizia con il Campionato Interprovinciale di Biella e Vercelli, che quest’anno si è disputato presso la nostra nuova sede e quindi è il primo torneo ufficiale a svolgersi nei locali di via Mazzini. Al via si sono presentati 25 partecipanti, lo stesso numero dello scorso anno, ma fra di loro ci ha fatto molto piacere vedere un nutrito numero di giocatori al loro primo torneo (mancavano però alcuni giocatori “storici” del nostro circolo).

Il torneo è stato vinto in modo perentorio dal giovanissimo cossatese Erick Marangone (classe 2009), che ha terminato a punteggio pieno, unendo alla vittoria, in un personalissimo triplete, anche il titolo di Campione Provinciale Biellese per il 2024 e, non meno importante, un guadagno di punti Elo (grazie soprattutto alla significativa vittoria, con il Nero all’ultimo turno, ai danni del Maestro Marco Ubezio) che gli consentirà, con l’aggiornamento del prossimo mese di aprile, di fregiarsi del titolo di Candidato Maestro, avendo superato i 2000 punti.

Alle sue spalle si sono classificati tre giocatori con 4 punti, ma il primo dei tre è stata in assoluto la sorpresa del torneo. Emanuele Di Massa, poco più che diciannovenne, non aveva mai fatto tornei ufficiali, ma ha mostrato un gioco estremamente preciso e solido, che solo Erick è riuscito a scalfire. Oltre ad una tranche FIDE di livello Prima Categoria Nazionale, Emanuele ha ottenuto il titolo di Campione Provinciale Vercellese. Non abbiamo a disposizione l’albo d’oro completo, ma sicuramente negli ultimi quindici anni nessuno ha conquistato il titolo al suo primo torneo in assoluto (e ciò vale anche per il titolo biellese).

Terzo classificato è risultato Alessandro Gasparetto, attardato a sorpresa dalla sconfitta patita per mano di Di Massa. Sempre con quattro punti ha chiuso quarto un altro cossatese: Andrea Ferraris (premio di fascia Elo).

Tra i debuttanti va segnalato il torneo di Roman Zortea, che ha superato due giocatori di esperienza come Jean Dominique Coqueraut ed Emanuele Rossi, conquistando il primo premio di fascia Elo (in quanto Di Massa è stato premiato negli assoluti). Il restante premio di fascia è stato appannaggio di Matteo Di Gioia, con 3 punti nono assoluto alle spalle di Roman: appassionante la sua vittoria contro Mario Caldi, dopo un incontro sull’ottovolante ed un complicatissimo finale in totale zeitnot pieno di attacchi e contrattacchi. Premio infine come migliore Under 16 (Erick a parte) per il torinese Leonardo Gino Frenda.

Anche i restanti debuttanti hanno disputato un torneo più che onorevole, riuscendo talvolta a mettere in difficoltà avversari più quotati: bella la vittoria di Gianluca Piai al primo turno contro Rossi e molto interessante il finale all’ultimo turno contro Giulio Albertazzi (patta), dove abbiamo potuto notare la calma olimpica dimostrata da Gianluca, pure se a corto di tempo e in una posizione non semplice; buon torneo anche di Paolo Angelin Duclos (tre patte e una vittoria ai danni di Caldi al primo turno) con qualche recriminazione per la gestione troppo affrettata della partita che lo vedeva opposto a Coqueraut.

Il Campionato Interprovinciale è una prova valida come ottavo di finale dei Campionati Italiani assoluti e qualifica una percentuale di giocatori ai quarti di finale, ovvero al Campionato Regionale. Si sono quindi qualificati, per la provincia di Biella: Erick Marangone, Alessandro Gasparetto, Roman Zortea e Matteo Di Gioia; per la provincia di Vercelli: Emanuele Di Massa e Davide Loggia.

La promozione alla categoria magistrale di Erick non è stata l’unica avvenuta durante il torneo: la prossima ratifica sancirà il passaggio a Prima Categoria Nazionale per Andrea Negro e alla Terza Categoria Nazionale per Davide Platinetti.

- Il nuovo Elo è entrato in vigore: pioggia di promozioni!

Oggi, 1º marzo, sono entrate in vigore le importanti modifiche decise dalla FIDE in merito alla gestione dell'Elo, la più evidente delle quali è sicuramente la “compressione” dei punteggi per tutti i giocatori al di sotto della soglia dei 2000 punti. È stato infatti elevato il punteggio minimo di ingresso da 1000 a 1400 punti, riparametrando proporzionalmente tutti i valori fino a 2000.

La conseguenza diretta è che diversi nostri soci, beneficiando dell’aumento del punteggio, hanno anche ottenuto un passaggio di categoria. Può quindi fregiarsi della Prima Categoria Nazionale Giulio Sunder, mentre passano alla Seconda Categoria Nazionale Giacomo Ghiardo e Matteo Di Gioia (per lui un doppio salto da NC). Nuove Terze Categorie Nazionali sono: Davide Colpo, Emiliano Tiritan, Domenico Cognata, Giulio Albertazzi, Matteo Porrino ed Andrea Platinetti.

Nessuna variazione è stata effettuata per i giocatori ancora in possesso del “vecchio” Elo Italia, ad eccezione di Ugo Tiritan, il cui punteggio è stato allineato a 1400 punti.

Lo scopo di questa manovra è quello di frenare una progressiva svalutazione degli Elo dei giocatori in tutto il mondo, svalutazione che era iniziata diversi anni fa con la riduzione del numero di incontri necessari per entrare nel mondo FIDE, nonché con l’abbassamento da 1200 a 1000 punti della soglia di ingresso.

Ai nostri soci “promossi” l’augurio di poter onorare al meglio la nuova categoria nazionale!

- Torneo di scacchi all'Istituto Comprensivo Biella 3

A distanza di un anno siamo ritornati, la scorsa settimana, alla Scuola “Gaetano Salvemini” di Biella (Istituto Comprensivo Biella 3) per la seconda edizione di un torneo di scacchi riservato agli alunni dell’Istituto Comprensivo, al quale hanno partecipato ben trenta ragazzi. Il torneo, disputato in orario di lezione, aveva come obiettivo quello di selezionare i giocatori che parteciperanno alla fase provinciale del Trofeo Scacchi Scuola, cercando di difendere il titolo regionale conquistato lo scorso anno.

È stato un torneo sentito da tutti i ragazzi, soprattutto da quelli che si trovavano per la prima volta a tu per tu con un orologio; al termine dei sei turni è risultato vincitore a punteggio pieno Federico Bloise, che al quinto turno ha avuto ragione di Giulio Albertazzi, che rivestiva il ruolo di favorito per la vittoria. Giulio ha invece dovuto accontentarsi della piazza d’onore, concedendo anche la patta all’ultimo turno a Leonardo Forzan, vera rivelazione del torneo, essendo lui alla primissima esperienza, ma capace di classificarsi al quarto posto a pari punti con entrambi i Giulio presenti: Albertazzi e Scaramal (terzo assoluto). Quinto e primo di un folto gruppo con 4 punti è risultato Filippo Dalberto, che ha così ottenuto il lasciapassare per la squadra dell’Istituto Comprensivo.

Tra le ragazze, prima classificata con 4 punti è risultata Ilaria Viana (anche lei, come Albertazzi, da tempo socia del nostro circolo). Con gli stessi punti, ma con uno spareggio tecnico peggiore, si è piazzata al secondo posto Rebecca De Marco; il podio è stato completato da Marta Medda (3,5 punti), Giorgia Bodini è risultata quarta con 3 punti).

È evidente come il lavoro svolto dal prof. Andrea Platinetti, supportato dalla Dirigente prof.ssa Stefania Nuccio e dai responsabili dei singoli plessi, stia dando ottimi frutti. Va da sé che i ragazzi già presenti al torneo dello scorso anno e che magari frequentino anche il nostro circolo, abbiano acquisito un livello mediamente superiore a chi si è invece avvicinato al gioco solo durante questo anno scolastico. Ciò nonostante, tra questi ultimi, abbiamo visto alcune individualità particolarmente interessanti.

Come sempre, noi siamo a disposizione per tutti i ragazzi che volessero approfondire il gioco e giocare con maggiore continuità.

- Giulio Sunder è il Campione Sociale 2024

Si è conclusa venerdì sera l’edizione 2024 del Torneo Sociale: a iscrivere per la prima volta il proprio nome nell’albo d’oro della classica gara tra i nostri soci è stato, un poco a sorpresa, Giulio Sunder, che ha chiuso con un perentorio 6 punti su 6 gare.

Il momento chiave del torneo, che ha visto il via 18 giocatori, tra cui alcuni alla loro prima esperienza al “Sociale”, è stato il quarto turno, quando Giulio, con il Nero, approfittava di una svista di Alessandro Gasparetto per ottenere il punto pieno. Gasparetto si rifaceva il turno seguente superando Erick Marangone, entrato al secondo turno e quindi obbligato a rincorrere da subito la vetta della classifica, per poi pattare l'ultima sfida contro Andrea Ferraris.

Alle spalle di Giulio si sono quindi classificati Gasparetto (4,5 punti) e Marco Squara (4 punti), il quale ha superato per un migliore spareggio tecnico Erick Marangone (quarto assoluto). I premi di fascia sono stati appannaggio di Andrea Ferraris (quinto) e Matteo Di Gioia (sesto); il premio riservato agli Under 16 a Giulio Albertazzi.

Un ringraziamento infine ai Supermercati Conad di Occhieppo Inferiore e di Candelo, che ci hanno aiutato nel mettere a disposizione i premi del torneo, consistenti in loro buoni spesa.

- Assemblea Annuale dei Soci

Si è tenuta nel pomeriggio di domenica 18 febbraio l’Assemblea annuale dei Soci dello Scacchi Club Valle Mosso.

Il Presidente Elisabetta Celitoso ha relazionato i Soci sulla gestione dello scorso anno, che come noto è stato molto particolare soprattutto sotto il profilo logistico con il cambio di sede, che ha portato un immediato aumento del numero dei soci, nonché un rinnovato interesse nei confronti del gioco degli scacchi e – quindi – nei nostri confronti. La Presidente ha sottolineato come il corso di scacchi organizzato nello scorso autunno sia stato un successo e come sia altrettanto di buon auspicio la crescita del numero dei giovani che hanno iniziato a frequentare il circolo.

È stato approvato il rendiconto economico-finanziario consuntivo del 2023, che ha registrato una chiusura in perdita, ancorché contenuta e giustificata dalle spese straordinarie direttamente riconducibili alla ristrutturazione dei nuovi locali di Biella. L’obiettivo del prossimo rendiconto economico-finanziario, approvato dall’Assemblea, è di chiudere in pareggio.

Sono seguiti alcuni interventi dei Soci in merito all’attività del circolo ed alle possibilità di svilupparla ulteriormente.

- Circuito Regionale di Allenamento Under 12

Anche nel 2024 il Comitato Regionale Piemonte Scacchi ha voluto promuovere una serie di tornei non ufficiali riservati a giocatori Under 12, allo scopo di permettere loro di “respirare” l’aria di un torneo e soprattutto di acquisire esperienza giocando con coetanei diversi da quelli che affrontano abitualmente nei rispettivi circoli.

La seconda tappa di questo circuito regionale, delle quattro in programma, si è svolta oggi presso la nostra sede, che ha ospitato ben 31 giovanissimi provenienti da diversi circoli piemontesi.

Al termine di cinque turni di gioco abbiamo registrato la sorprendente vittoria di Rebecca Tarricone del circolo di Ciriè. Sorprendente perché, in categorie nelle quali l’età riveste una certa importanza, Rebecca (classe 2014) è un Under 10. Ma anche sorprendente perché la vittoria non ha lasciato spazio agli avversari, in quanto Rebecca ha vinto tutti gli incontri. E sorprendente, ma soprattutto meritata, per la qualità di gioco che - considerando la sua età - ha fatto vedere durante gli incontri, finali compresi.

Ad un punto da Rebecca si sono classificati nell’ordine Flavio Giovanni Perino (anch’egli del circolo di Ciriè), Leonida Concas (Sempre Uniti Asti), Dario Wimberger (Scacchistica Novarese) ed Ayaan Ali (Scacchistica Torinese).

Tra i nostri giovani ha lottato fino alla fine per la vittoria Federico Rama, ma all’ultimo turno anche lui è stato però “vittima” di Rebecca. Torneo senza grandi squilli per Nathan Ferrari e Cesare Zucchi, mentre meritano i complimenti, quanto meno per il “coraggio” di provare l’emozione di un torneo mettendosi in gioco, Martino Zanette (già presente due settimane fa a Cossato), Riccardo Lanzo e Giona Bosco (al loro debutto assoluto). A loro nulla di più si poteva chiedere.

Vogliamo infine ringraziare i genitori ed i responsabili dei circoli che hanno accompagnato o anche semplicemente “invogliato” i ragazzi a partecipare al torneo, nella speranza che possa essere stata un’utile tappa del loro percorso di crescita.

- Eccezionale partecipazione al Corso di Scacchi per Principianti

Il Corso di scacchi per principianti che abbiamo avviato il 1º febbraio scorso ha registrato un successo totalmente impronosticabile alla vigilia, tanto che siamo stati costretti a chiudere anzitempo le iscrizioni per la sessione serale e ad organizzare in tutta fretta, grazie alla disponibilità del nostro istruttore Giorgio Valenzano, una sessione parallela in orario pomeridiano (iniziata il 7 febbraio), per un numero complessivo di ventotto partecipanti. Ciò nonostante, abbiamo dovuto a malincuore rimandare ad una successiva edizione del corso altri aspiranti allievi.

Grazie di cuore ancora a tutti, incluso chi ci abbia solo scritto o sia passato a trovarci per chiedere informazioni!

- 21º Trofeo “Città di Cossato”

Il nostro torneo pomeridiano più longevo è il Trofeo “Città di Cossato”, che è infatti giunto alla ventunesima edizione ed è anche il torneo che normalmente inizia la stagione dei nostri tornei promozionali in giro per la Provincia di Biella. Dal 2012 la manifestazione ha trovato la propria casa nel centro di Cossato presso la Sala Eventi “Giuliana Pizzaguerra” di Villa Ranzoni, un luogo che ben si presta ad ospitare una gara di scacchi.

L’edizione 2024 ha visto al via ventidue partecipanti, un numero un poco inferiore alle attese: Carnevale, impegni scolastici e malanni di stagione hanno certamente influito. Ha fatto comunque piacere, anche questa volta, vedere un paio di volti nuovi provare l’esperienza di un torneo.

Alla fine dei canonici sei turni la vittoria è andata ad Alessandro Gasparetto, che ha così iscritto per la prima volta il suo nome nell’Albo d’Oro del torneo. Alessandro ha vinto a punteggio pieno, mentre alle sue spalle la lotta per le posizioni sul podio era particolarmente aperta. La spuntava alla fine Giorgio Valenzano, sempre a suo agio con la cadenza rapida: attardato da una sconfitta al secondo turno per mano di Marco Squara, risaliva a fari spenti la classifica fino al secondo posto conclusivo (5 punti), ottenuto all’ultimo turno con una bella vittoria alle spese di Paolo Bocchi, oggi particolarmente ispirato e quarto con quattro punti per un solo punto di spareggio tecnico. Davanti a Bocchi infatti si è classificato il CM Matteo Sunder: bella e complicatissima la sua partita contro Gasparetto, con entrambi i giovani a giocarsi le (numerose) mosse finali sul filo dei secondi.

Buona prova anche di Andrea Ferraris e di Giorgio Gambaro, anche loro con 4 punti ma con uno spareggio tecnico inferiore rispetto a Sunder e Bocchi. Premiati inoltre nelle rispettive fasce Elo e di età: Giulio Albertazzi, Paolo Angelin Duclos, Piergiorgio Migliorini e Federico Rama.

Un grazie di cuore infine ad Aglietti Carni, che ha messo a disposizione come negli anni scorsi i premi del torneo, ed al Comune di Cossato, che ha patrocinato la manifestazione e con cui la collaborazione va avanti da moltissimi anni.

- Torneo di Fine Anno: consegnato materiale scacchistico all'I.C. Valdengo

Come noto, il nostro classico torneo serale di Fine Anno ha sin dall'inizio portato con sé una finalità benefica, destinando una parte del ricavato a favore di Associazioni del territorio. A partire dal 2019 tale destinazione è stata modificata ed indirizzata ad istituti scolastici del territorio, ai quali viene donato del materiale scacchistico, con la speranza che possa essere di aiuto nello sviluppo di interesse verso il nostro gioco e, conseguentemente, garantire un miglioramento delle capacità di analisi e concentrazione degli studenti.

Il Direttivo dello Scacchi Club Valle Mosso, al termine dell’edizione 2023 del Torneo di Fine Anno, ha deliberato di omaggiare otto giochi completi all’Istituto Comprensivo di Valdengo, dove tra l’altro è stato attivato un corso presso la Scuola Secondaria di primo grado a partire dall’inizio di gennaio.

Ieri pomeriggio, presso la nostra sede, nel corso di una breve cerimonia il nostro Vice Presidente Rita Cecconello ha consegnato ufficialmente il materiale al Dirigente dell’Istituto Comprensivo di Valdengo, prof. Enrico Martinelli.

- Un nuovo Corso di Scacchi allo Scacchi Club Valle Mosso

Dopo l'ottimo riscontro avuto con il Corso di Scacchi organizzato lo scorso autunno abbiamo deciso di riproporre il ciclo di lezioni durante i prossimi mesi di febbraio e marzo. Speriamo così di andare incontro alle diverse richieste, che ci sono giunte negli ultimi tempi, da parte di chi non era riuscito a partecipare al corso precedente oppure lo aveva semplicemente “mancato”.

Ecco quindi che dal 1º febbraio prossimo, per otto settimane consecutive al giovedì sera, fino al 21 marzo, riproporremo la possibilità di conoscere da vicino (o anche solo meglio) il nostro mondo. Il corso è quindi diretto, come il precedente, a chi non abbia mai giocato a scacchi e a chi, anche conoscendo più o meno bene le regole di movimento dei pezzi, abbia piacere di approfondire la conoscenza scoprendo i “trucchi del mestiere”.

Giova ricordare come gli scacchi siano riconosciuti, anche da ricerche scientifiche, come uno sport mentalmente stimolante, che affianca allo sviluppo di concentrazione, capacità decisionale, memorizzazione e creatività, un aspetto agonistico nel quale sono fondamentali prontezza di riflessi, autocontrollo e senso pratico in modo da adeguarsi a situazioni in continua evoluzione.

Per la partecipazione al corso non ci sono limiti di età; le lezioni si terranno presso la nostra sede di Biella, in via Mazzini 16, ogni giovedì sera con orario 21:00 - 22:30.

Il Bando è disponibile su questo sito nella sezione Calendario; per informazioni ed iscrizioni è sufficiente inviarci una mail oppure passare direttamente a trovarci presso la nostra sede negli orari di apertura.